Mamma e Risparmio
479

Accessori a impatto zero



Nell’epoca del più feroce consumismo. Quando ormai è evidente a tutti che esiste una obsolescenza programmata degli oggetti, volta all’acquisto di cose sempre nuove e più moderne, si apre finalmente una nicchia di mercato che cerca di riutilizzare ciò che non serve più dando vita ad oggetti nuovi che in questo modo non finiscono tra i miliardi di rifiuti in discarica ma possono persino essere indossati.

 

 

 

 

 

Bottega del RIuso

Presso l’associazione del WWF Palma Nana in via Caltanissetta 2B sorge la Bottega del Riuso dove ogni oggetto vive almeno una seconda vita nuova. Qui, oltre a poter trovare degli oggetti a impatto zero interessanti è possibile anche consegnare tappi, bottoni, pezzi di stoffa, posate, ombrelli rotti, matite, tastiere pc e molto altro che magari non usate più e non avete ancora buttato. Portando questi oggetti, gli artisti della bottega potranno creare nuove opere che faranno rivivere questi oggetti ormai morti.

 

Pongazio

Una mamma, tanta passione e grande manualità, nascono così le bambole e i tappeti gioco Pongazio realizzati a mano da una giovane mamma palermitana che ha deciso di creare senza schemi ma con tanto colore giocattoli, fasce porta bebè e bambole per bimbi dai 0 anni in su.

 

Basura

Per le mamme, ecco come indossare oggetti di riciclo ma con stile. Si tratta infatti di oggetti di uso quotidiano che diventano monili, porta gioie e svuotatasche grazie all’arte di Valeria Leonardi che nella sua piccola bottega “Basura” (spazzatura in spagnolo) a Ballarò realizza ecogioelli con materiale di scarto anche con quello che riesce a raccogliere proprio all’interno dello storico mercato. Anche in questo caso Valeria accetta le donazioni dei clienti che possono donarle carta, polistirolo, lana, vinile, vecchi cd per far si che dalle sue mani questi oggetti riprendano vita e diventino magari degli orecchini.

 

Autoproduzione

Se invece avete un minimo di manualità e volete provare voi stessi a riciclare gli oggetti ricordatevi che basta davvero poco per trasformare oggetti di uso quotidiano in altri mille modi.

Ecco qualche esempio:

Avete ancora floppy disk da 3.5 pollici? Rimuovete la parte metallica facendolo scorrere verso sinistra e poi tiratelo verso l’alto. In questo modo, il fermaglio di metallo sarà un ottimo segnalibro vintage.

 

Giornate di pioggia da passare in casa? Prendete tre o quattro piattini e riempiteli con della pasta piccola che permetta l’inserimento di un filo (se utilizzate i Piccolini Barilla alle carote o agli spinaci avrete anche una bella varietà di colori), utilizzate del filo colorato e create insieme ai vostri bambini delle belle collane o bracciali. Vi garantisco che è un’attività che li impegna molto (testato!).

 

 

Autore: