Tempo libero
1651

Alla scoperta della riserva di Capo Gallo: uno spazio verde per gli amanti della natura

Riserva di Capo Gallo Il rospo smeraldino è l'animale simbolo della Riserva naturale di Capo Gallo
(foto: Marek Szczepanek - Wikipedia)


 

Come arrivare?

Il modo migliore per accedere alla Riserva di Capo Gallo è il mare anche perché questa via d'ingresso rende possibile visitare le bellissime grotte marine che ne caratterizzano il lato costiero. Da sottolineare, però, che l'accesso via mare è poco utilizzato e, proprio per questo, la parte centrale della Riserva in estate è spesso meta di naturisti. Le vie d'accesso più comuni, invece, sono tre:

    • dalla Torre di Mondello attraverso un sentiero che, purtroppo, è a pagamento;
    • dalla contrada Barcarello di Sferracavallo: la via d'accesso più utilizzata perché è seguita da un'area attrezzata;
    • dalla strada che scorre alle spalle di Partanna Mondello, affianca Pizzo Sella e arriva al cosiddetto “Semaforo”.
Autore: