Mondo mamma
513

Ape Car, arriva la raccolta di latte materno porta a porta

Il progetto ha già debuttato a Milano ma si appresta a fare il giro d'Italia per giungere fino a Palermo. E' in arrivo l'Ape car, il primo servizio di raccolta del latte materno a domicilio. Una vera attività di "beneficenza" porta a porta, facente parte del progetto 'Human milk link' - presentato a Expo nello spazio Women a settembre - che, grazie a una cella frigorifera e un'ostetrica a bordo, consentirà di raccogliere il latte dalle mamme che ne hanno in abbondanza e assicurarlo a tutti i neonati che ne hanno bisogno.

Promosso dall’Associazione Italiana Banche del Latte Umano Donato (Aiblud), con il patrocinio del Comune di Milano e del Ministero della Salute, il progetto ha avuto nel capoluogo lombardo come madrina d'eccezione la palermitana Eleonora Abbagnato. Qui la raccolta è partita il 1° ottobre, ma l'iniziativa abbraccerà presto Roma, Torino, Firenze e Bari e anche Palermo. Ricordiamo che qui è già presente la Banca del latte che svolge un servizio molto utile.

Rispetto al servizio offerto dalle strutture già presenti nelle grandi metropoli, l'Ape Car presenta un grande vantaggio. Se le mamme che decidevano di donare il proprio latte dovevano, infatti, andare loro stesse nelle strutture idonee, prendere dei contenitori e poi aspettare il servizio di raccolta porta a porta in giorni assegnati, adesso basterà una semplice chiamata al numero verde 800 97 86 75 che funzionerà 24 ore su 24, sette giorni su sette, e un'ostetrica specializzata raggiungerà direttamente la donatrice in casa per trasportarlo alla banca del latte. 

L'oro bianco arriverà dunque nella struttura più vicina, cui toccherà trattarlo per garantire qualità e sicurezze. Il latte giungerà poi nell'hinterland, gratuitamente, attraverso i nosocomi e le farmacie, a tutti i piccoli nati prematuri, affetti da malattie o in stato di indigenza.

“Per alimentare almeno tutti i neonati prematuri con peso inferiore a 1500 grammi, sarebbero necessari quantitativi di latte 3 volte superiori", spiega all’ANSA Guido Moro, neonatalogo e presidente Aiblud. il latte materno "protegge il bambino – ccontinua l’esperto – dal punto di vista nutrizionale, immunologico e metabolico. Aiuta a previene molte patologie e infezioni”.

Autore: