Tempo libero
183

Ballarò, raccontata dai bambini

Ballarò il mercato storico di Palermo, che si estende da Piazza Casa Professa ai bastioni di corso Tukory verso Porta Sant'Agata.

Un ammasso di bancarelle assiepate e con la strada invasa dalle cassette di legno diventa il luogo per un progetto di arte collettiva di trasformazione, che racconterà nel corso dei mesi l’antico quartiere, attraverso la pittura murale creata dai bambini.

Ballarò Tale. Organizzato all’interno del percorso SOS Ballarò, da Per Esempio (già autore della straordinaria esperienza di Borgo Vecchio Factory insieme a PUSH) e promosso dal Comune di Palermo, Assessorato alla Cultura, da un’idea dello scrittore e attore Alberto Nicolino e del pittore Igor Scalisi Palminteri, che saranno i conduttori di questo cammino dalla memoria dei grandi all’indelebile arte dei piccoli.

Ballarò Tale si propone di recuperare le storie di un quartiere millenario come Ballarò e nello stesso tempo recuperarne il territorio, attraverso opere di pittura murale ispirate alle sue stesse storie.

È un processo creativo in continuo cambiamento che maturerà insieme ai racconti e alle suggestioni che ne deriveranno, attraverso tutte le sue fasi evolutive: raccolta delle storie degli abitanti del quartiere; conversione dei cunti in favole, in un processo di scrittura e lettura delle memorie; laboratori di disegno e illustrazione delle favole; pittura dei murales che riprodurranno in grandi dimensioni le illustrazioni create, in un momento di restituzione al territorio in cui i bambini, i protagonisti dei racconti, i residenti di Ballarò dipingeranno in totale comunione I murales realizzati a conclusione di questo cammino, racconteranno l’anima multietnica di Ballarò che si racconta, storie di donne, bambini e uomini che vivono il quartiere ogni giorno, dal loro stesso territorio di origine, per gli attuali spettatori e per tutti coloro che si avvicineranno al quartiere e ne vorranno scoprire le radici più pure e vivaci.

La squadra di Ballarò Tale ha lavorato alla prima fase, quella della raccolta: • Storie del quartiere: eventi di ogni genere del lontano passato o del presente, dai piccoli aneddoti divertenti alle grandi tragedie, le trasformazioni nel tempo, le dicerie o leggende. • Storie personali: i luoghi di provenienza, il lavoro, la famiglia, i viaggi, la scelta del quartiere. • Storie edificanti ma anche e soprattutto la realtà per quella che è.

Adesso sono giunti alla fase due:

[incipit favole #ballarotale | 2° fase] — Nudo e crudo «Questa è una storia accaduta in un tempo sconosciuto, ma in un luogo che tutti sappiamo dov'è: Ballarò, il quartiere di Palermo dove c’è uno dei mercati più famosi al mondo». (stiamo per tornare, le favole sono quasi pronte per essere lette ai piccoli. Presto vi faremo sapere quando cominceranno i laboratori di lettura e disegno

post dalla pagina facebook del progetto, anche le immagini della gallery.

Autore: