Mamma e Risparmio
1082

Belle e naturali a impatto zero

I trattamenti cosmetici richiedono spesso tempo e denaro. Il primo, per una mamma che lavora è talvolta anche più raro del secondo e spesso non si riesce a a concedersi un'adeguata sessione di cura del proprio corpo dall’estetista. Per fortuna la natura offre degli ottimi prodotti da usare in casa, facilmente reperibili e di rapido utilizzo per poter ugualmente prestare attenzione al proprio corpo senza spendere troppo e ottimizzando i tempi.

 

La ceretta fai da te

Per fare una ceretta fai da te a impatto zero basta utilizzare ingredienti semplici che sicuramente avrete già in casa. Lo spunto ce lo dà il sito de Le (Eco)nome ed è possibile scegliere tra due tipologie di ceretta. Se la vostra preferenza ricade sulla classica ceretta da stendere vi serviranno: 240 gr di zucchero bianco e 60 gr di succo filtrato di limone.

 

Gli ingredienti vanno messi in una pentola in modo da farli sciogliere a fiamma dolce e farli sobbollire per quindici minuti. Una volta sciolto lo zucchero il composto va versato nel contenitore che utilizzerete per lasciarlo raffreddare (il consiglio è quello di usare un contenitore di vetro o metallo per poterlo successivamente scaldare a bagnomaria).

Quando si sarà solidificato basterà riscaldarlo per renderlo di nuovo fluido e stendere il composto con una spatola sulla pelle nel verso del pelo asportando la cera con le tradizionali strisce utilizzate abitualmente per la ceretta.

 

Se invece volete utilizzare il metodo “arabo” cioè la pallina di cera avrete bisogno di: 1 bicchiere di zucchero, il succo di mezzo limone filtrato, 1 bicchiere scarso di acqua e un cucchiaio di sale. Versate tutti gli ingredienti in una padella facendoli sciogliere con cura a fuoco medio girando spesso. Quando il composto avrà un colore ambrato, bagnate un piano di marmo con acqua fredda (o usate un foglio di carta plastificata per alimenti) e versate la cera sul piano bagnato portando le estremità della cera verso l’interno utilizzando un cucchiaio.

Laciarla intiepidire e manipolarla con le mani bagnate fino a quando non avrà assunto un colore chiaro opaco. Una volta ottenuta questa pallina basta farla aderire a pelle contropelo, stenderla e tirarla con le mani. Se si raffredda troppo va riscaldata nel microonde qualche secondo. Per comprendere bene il procedimento potete visionare il video di Maha una ragazza araba che spiega molto dettagliatamente il procedimento.

 



Scrub naturale




Fare un buon prodotto scrub a casa in maniera naturale è forse la cosa più semplice in assoluto. Generalmente gli ingredienti sono davvero pochi e se avanza il composto è possibile conservarlo in frigo in un contenitore ermetico per un paio di giorni.

 

 


Scrub del buon risveglio


Questa ricetta suggerita dal sito Savy Naturalista è adatta per iniziare la giornata con una marcia in più, infatti, è realizzata utilizzando i fondi di caffè.

100 gr di fondi di caffè umidi

200 gr di zucchero

il succo di 4 limoni

un cucchiaio di amido di mais

scorza grattugiata del limone

 

Mettere i fondi di caffè in una ciotola e aggiungere il succo dei limoni, aggiungere l’amido di mais (servirà come astringente) e una volta mescolato tutto per bene eliminare il liquido in eccesso con un colino. Aggiungere lo zucchero e un po’ di scorza di limone grattugiata. Mescolare bene e applicare sul viso o sul corpo. Un ottimo metodo per essere belle e per riciclare i fondi di caffè.

 

Scrub salato

Esiste anche la versione salata dello scrub corpo come suggerito dal sito Food + Words. La preparazione di questo scrub è ancora più semplice del precedente: prendete un barattolo di vetro pulito, riempitelo di sale e aggiungete abbastanza olio di mandorle dolci o olio evo, tanto da coprire il sale. Se potete, aggiungete anche un paio di gocce di olio essenziale di tea tree (ottimo igienizzante dal profumo molto gradevole).

Basterà prelevare un po’ di scrub dal barattolo prima della doccia applicandolo sul corpo con movimenti circolari e sciacquare successivamente, il risultato sarà immediato. Secondo la ricetta originale il sale da utilizzare sarebbe quello kosher cioè quello senza additivi, ma se utilizzate del sale comune marino potete aggiungere anche un po’ di scorza di limone grattugiata e (se volete) del timo. In questo modo il risultato sarà il medesimo e molto profumato.

 

 

Autore: