Mamma e Risparmio
868

Centrifughi-amo

La quantità di frutta e verdura giornaliera che si dovrebbe assumere spesso non riesce ad essere completata nell’arco delle 24 ore poiché il poco tempo a disposizione, i numerosi pasti fuori a causa del lavoro o la difficoltà nel reperire cinque minuti di tempo per poter sbucciare o lavare frutta e verdura, non ci consentono di assumere la quantità corretta di questi preziosi elementi.

Una soluzione, rapida pratica e anche gustosa è quella di centrifugare tutto!

 

 

 

 

Tipi di centrifuga

 

Esistono in commercio diversi tipi di centrifuga che hanno fasce di prezzo davvero varie: si passa da quelle più economiche (20-30 euro) a quelle professionali (150 euro). Per farla breve una centrifuga serve per ricavare il succo da frutta e verdura per le quali non è possibile usare uno spremiagrumi.

 

E’ composta da diverse parti che si possono lavare separatamente e separa il succo dalla polpa in maniera agevole. In questo modo è possibile bere solo il succo e buttare o addirittura riciclare in altro modo la polpa. L’estrattore di succo, a differenza della centrifuga, invece, opera ad una velocità minore e riesce ad estrarre molto più succo rispetto a una centrifuga. Il problema è che l’estrattore ha un costo notevolmente più alto (da 300 euro in su) anche se è molto più efficace e genuino della normale centrifuga. A voi la scelta.

 

 

Cosa centrifugare?

 

Tutto! Ogni frutto o verdura che ha polpa può essere centrifugato. Bisogna solo avere alcuni accorgimenti per sfruttare al meglio le potenzialità della centrifuga o del vostro estrattore. Innanzitutto i frutti con noccioli grossi (pesche, nespole, prugne, ecc.) devono essere denocciolati, mentre il resto (mela, pera, uva, ecc.) può essere inserito per intero.

 

Gli agrumi è  meglio sbucciarli così come il kiwi; alcuni frutti molto polposi come banana o albicocche è meglio non centrifugarli poiché molto andrebbe perso e perché tendono a spappolarsi.

 

I centrifugati, oltre che semplicemente buon,i possono essere anche molto salutari. Se cercate un succo che sia depurativo potete mescolare cetriolo, carota, sedano e uva; se invece siete in gravidanza e dovete aumentare l’apporto di ferro è ottimo quello di carote e mela (in proporzione quattro carote e mezza mela). Su internet naturalmente ci sono un sacco di ricette vi consiglio di leggere Vegan Blog che ha una sezione dedicata proprio ai centrifugati e ai frullati.

 

 

Non si butta nulla

 

E per rimanere in tema ecologico ed economico, conservate gli scarti del centrifugato perché con aggiunta di farina, uovo e lievito avrete anche i dolci per la colazione pronti!

 

Autore: