Mondo mamma
441

Come scegliere l’asilo nido

La scelta dell'asilo è una pratica che mette ansia a tutte le mamme, anche quelle più sicure e spavalde.

L'ansia a mio parere non deriva solo dal distacco dal bambino, perchè in cuor nostro siamo tutte coscienti dell'importanza della socializzazione e dei benefici dell'asilo nella crescita del bambino, ma deriva dal timore fermo e assoluto di non fare la scelta giusta.

 

Mancano pochi giorni alla scadenza della presentazione delle domande per l'iscrizione all'asilo nido comunale per l’anno scolastico 20142015, domande che vanno presentate entro il 31 gennaio 2014. Avete già scelto l’asilo più adatto alle vostre esigenze?

 

La discrezionalità è poca perché si può scegliere il nido del quartiere di residenza, oppure quello più vicino all'ufficio in cui lavorano i genitori o ancora l’asilo vicino alla residenza dei nonni.

A Palermo ci sono 25 asili nido e alcuni quartieri sono completamente privi di strutture comunali, quindi per molti genitori la scelta dell'asilo ricade spesso nelle strutture private, sia perché presenti in città in numero maggiore, sia perché distribuite in maniera estremamente capillare e a volte anche per gli orari più flessibili.

 

Che l'asilo sia pubblico o privato, occorre fare una scelta.

Per aiutarvi nella valutazione vi consigliamo di dare un'occhiata alla Baby Zone per individuare una lista di asili comunali e asili privati potenzialmente validi e poi passate alla fase 2: la visita delle strutture selezionate. La prima impressione spesso è quella giusta, ma ecco una scheda di valutazione con alcune domande da porsi per fare la scelta giusta.

 

Scheda di valutazione

1. GLI SPAZI DELL’ASILO NIDO

Come avete trovato l’ambiente dell’asilo?

• pulito

• luminoso e piacevole

• sicuro

Ci sono spazi all’aperto per giocare?

 

L’attenzione agli spazi è per me fondamentale: vivendo in una città con un clima che consente l’utilizzo dell’area gioco quasi tutto l’anno, ritengo requisito importantissimo la presenza di uno spazio esterno.

Poi anche i colori, l’arredamento e la divisione degli spazi sono importanti: spazi aperti, grandi e luminosi, in una zona con poco traffico sono l’ideale. Una cosa alla quale io sono stata attentissima, oltre a quelle su elencate, era la presenza di un televisore. Negli asili dove l’ho visto ho sempre chiesto a cosa serviva e non tutte le risposte mi hanno convinta.

 

2. L’ORGANIZZAZIONE DELL’ASILO NIDO

Quali sono gli orari di arrivo, della pappa, della nanna e dell’uscita?

Questi orari sono rigidi o flessibili?

Come è organizzata la giornata dei bambini: giochi, attività ecc.?

 

3. PREPARAZIONE DEL PERSONALE

Il personale è qualificato?

Le educatrici sono fisse per tutto l’anno scolastico?

Quanti bambini ci sono per educatrice? (Io sono terrorizzata dalle strutture con tanti bambini e poche educatrici)

 

4. LA MENSA

È possibile avere una tabella dei pasti?

Come vengono preparati i cibi?

Che cosa mangiano i bambini a metà mattina e a merenda?

È possibile portare cibo dall'esterno?

 

5. QUAL È LA METODOLOGIA DI INSERIMENTO?

Rapido o graduale?

Ci sono alcuni asili nido che puntano all'inserimento rapido: secondo questa teoria, il genitore deve portare il bambino all'asilo, salutarlo e andare via. Altri, che personalmente prediligo, accompagnano il bambino assecondando le sue esigenze secondo un percorso graduale che aumenta la presenza del bambino all'asilo giorno dopo giorno.

 

6. SPESE E COSTI

A quanto ammonta la quota mensile?

La quota è comprensiva anche di pasti e pannolini?

È prevista una riduzione in caso di assenze per malattia?

 

Se vi è piaciuta questa lista, stampatela cliccando qui e portatela con voi quando visiterete gli asili selezionati.

 

Voi cosa valutate nella scelta dell’asilo? Condividere la vostra opinione eo esperienza può dare una mano ad altri genitori che si trovano in questo momento alla prese con la scelta della struttura.

 

 

Autore: