Mamma e Risparmio
968

Coppette mestruali e assorbenti lavabili

Durante i giorni del ciclo mestruale ogni donna tende a utilizzare un numero molto elevato di assorbenti, generalmente usa e getta.

 

Nel corso degli anni la composizione di questi prodotti si è spostata dal sintetico al naturale per evitare allergie o altri fenomeni fastidiosi, ma esistono ormai prodotti ancora più naturali (e con uno sguardo al passato) che negli ultimi anni stanno avendo un grande successo.Sono privi di rischi per la salute e hanno un impatto ambientale pari a zero, parliamo di coppette mestruali e assorbenti lavabili.

 

 

 

 

Le coppette mestruali

 

La coppetta mestruale è un oggetto in silicone o lattice che ha la forma di un piccolo calice e ha il compito di raccogliere il flusso mestruale al suo interno. Descriverla non le rende onore. E’ morbida, si inserisce ad una profondità nettamente inferiore rispetto gli assorbenti interni e, a differenza di questi, non può provocare la TSS (Sindrome da Shock Tossico). Infatti, ad oggi non esistono casi documentati di correlazione tra l'uso della coppetta e questa grave sindrome.

 

In commercio si trovano diversi modelli, circa una quindicina, facilmente acquistabili on line o nei negozi che vendono biologico ed è possibile scegliere tra diverse misure. Su Facebook esiste un gruppo composto da più di mille e cinquecento utenti che tratta in modo approfondito l'uso di questo oggetto.

 

 

 

Assorbenti lavabili

 

Sembra di tornare indietro nel tempo e così come si tornano a usare i pannolini lavabili per i bambini (i pronipoti dei ciripà!) anche per gli assorbenti esiste un vero e proprio boom di acquisti orientati all’uso degli assorbenti lavabili.

 

Colorati, in tessuto tecnico o naturale, gli assorbenti lavabili sono muniti di ali che si chiudono intorno allo slip grazie ad un clip o al velcro (dipende dal modello) e si usano esattamente come gli assorbenti usa e getta con la differenza che basta tenerli a mollo in acqua rigorosamente fredda per smacchiarli e riutilizzarli nuovamente.

 

In commercio ne esistono diversi modelli, con inserti staccabili o AIO (all in one) e la scelta del modello giusto varia da donna a donna. Per questo conviene acquistarne diversi modelli per capire quale sia quello più adatto alle proprie esigenze. Se invece non avete tempo o voglia di fare le prove potreste prendere spunto da Ecomestruazioni, un blog curato da Lara Alexandra Babitcheff, mamma di Cassandra e appassionata di ecologia e nuove tecnologie.

 

 

Autore: