Mondo mamma
546

Cucinare con i bambini

Cucinare con i bambini non è soltanto divertente, ma è un modo per contribuire ad accrescere l'autostima del bambino e la sua fiducia e,soprattutto stimola un atteggiamento sano nei confronti del cibo. Se il bimbo si appassiona il risvolto positivo sull'alimentazione potrebbe davvero sorprendervi.

 

Per vivere al meglio questa esperienza vi elenco alcuni consigli utili:

1. Sorvegliare. Essere sicure di gestire i compiti più pericolosi, come l'utilizzo di coltelli affilati e l'accensione di forno e fornelli.

 

2. Sicurezza. Impostare regole chiare sulla sicurezza in cucina. Insegnate ai vostri figli a raccogliere i capelli lunghi e a lavarsi le mani prima di iniziare e dopo aver toccato carne cruda o uova.

 

3. Libera scelta. Lasciate che il vostro bambino scelga tra le mansioni che sono adatte a lui, così da fargli apprendere più facilmente quelle che sono invece riservate agi adulti.

 

4. L’abbigliamento giusto. Utilizzate un grembiule sia per voi che per il vostro bambino, il massimo è averlo uguale. Oppure un cappello da Piccolo Chef .

 

5. Semplicità. Soprattutto per i bambini in età prescolare che probabilmente non avranno la pazienza o la capacità di attenzione per preparare una ricetta elaborata, scegliete una ricetta che si prepara in soli 5 o 10 minuti . Potreste fare un'insalata insieme e parlare di tutti i colori degli ortaggi che si stanno utilizzando, oppure condire una pizza lasciando al bambino il compito di cospargela degli ingredienti che preferisce.

 

6. Lavorate al suo livello. Lasciate che il vostro bambino utilizzi uno sgabello o una sedia per raggiungere il bancone oppure lavorate su un tavolo basso.

 

7. Misuriamo. Anche se il bambino non può riempire un misurino o una tazza da solo, è possibile mostrare come fare e far versare gli ingredienti nella ciotola o pentola.

 

8. Lascialo divertire. A seconda dell’età e della destrezza del vostro bambino, lasciategli lavare la frutta o la verdura anche se si bagna un po’, oppure avvolgere le patate nella carta di alluminio, o impastare la pasta o ancora mescolare l’impasto. I bambini più piccoli possono apparecchiare la tavola o asciugare con un panno la frutta o la verdura appena lavata e disporla in un contenitore.

 

9. Spazio alla creatività. Mettete a disposizione solo ingredienti sani e lasciate che sia il vostro bambino a mixarli come preferisce, magari preparando un tramezzino per merenda. Ecco alcuni ingredienti che potete disporre sul tavolo: pane in cassetta, crema di formaggio, prosciutto, pomodori tagliati a fette, uovo sodo tagliato a fette, lattuga, fettine di mela o banana.

 

10. Le regole della pulizia. Coinvolgetelo nel lavaggio dei piatti o dei bicchieri , purchè siano quelli infrangibili, fatevi aiutare a caricare la lavastoviglie lasciando a lui il compito di posare le posate (tranne i coltelli, naturalmente).

Ultima regola: siate pazienti! Non abbiate fretta, godetevi questi momenti e lasciate al bambino spazio per capire, imparare e crescere.

 

Autore: