Tempo libero
541

Gioco e motricità fin da piccoli, il metodo Aikya

Quando è giusto iniziare a fare sport? Quali sport sono adatti ai bambini piccoli?

Sono domande frequenti e importanti per i genitori. Abbiamo parlato dello sport per bambini piccoli con Gianpaolo Calaiò del training center Aikya di Palermo. In questo centro sportivo di Palermo vengono praticate attività motorie anche per bambini piccolissimi. Non si tratta di sport in senso stretto, piuttosto di attività che, attraverso il gioco, educano allo sport. Perciò si parla di motricità e, nello specifico di gioco-motricità. Ecco come ha risposto Gianpaolo Calaiò alle nostre domande.

 

Cosa significa gioco-motricità?
La motricità in generale è lo sviluppo degli schemi motori di base, la gioco-motricità è l'attività che stimola la libera espressione motoria nei bambini. La gio-motricità è molto importante per i bambini perché fornisce gli strumenti utili ad affrontare domani qualunque percorso sportivo. La gioco-motricità si può fare dovunque, basterebbe portare un bimbo in un parco 2/3 volte alla settimana e lasciarlo giocare liberamente tra scivoli ed alberi.

 

aikya

Nel metodo Aikya la gioco-motricità è in realtà uno strumento, il vero obiettivo è la consapevolezza, la fiducia in se stessi. Ecco perché parallelamente alle lezioni abbiamo creato una serie di attività "special" che proponiamo saltuariamente, come ad esempio l'allenamento insieme ai genitori, il sabato sera insieme, la condivisione dei giocattoli, la notte in sacco a pelo etc.
Un bimbo sereno, sorridente, fiducioso verso se stesso sono le tre qualità che, a mio parere, ogni genitore vorrebbe per i propri figli.

 

La gioco-motricità è adatta a tutti?
Assolutamente a tutti e specialmente ai bimbi un po' più "difficili". Sono tutti bravi con i bimbi "soldatini" la differenza la si fa soprattutto con quei bimbi che hanno qualche vuoto in più.

 

È una moda portare in palestra i bimbi così piccoli?
Ma come può essere di moda fare un'attività con i bambini?  Un'attività si fa perché piace e soprattutto i bimbi sono i primi a scappar via nel momento in cui non si divertono. Noi facciamo gioco-motricità da 20 anni ed io insegno dal 1988. Ovviamente nel momento in cui la cosa diventa "conosciuta" e praticata si parla di moda, personalmente la vedo molto come un periodo in cui più o meno molta gente condivide una passione. 

Autore: