Mondo mamma
356

Gli uomini provano i dolori del parto

Mi ha molto colpito l’esperimento/spettacolo realizzato nel programma olandese “Proefkonijnen” nel quale i due presentatori, Dennis Storm e Valerio Zena hanno accettato di essere sottoposti, tramite elettrodi, ai dolori del parto. E mi ha colpito ancora di più leggere che questi dolori sono durati due ore e che addirittura Dennis ha rinunciato prima dichiarando di aver provato “un dolore enorme”.

 

Uè cicci, lasciatevelo dire, siete dei dilettanti. Gli uomini, i rambo de noartri, generalmente se hanno un raffreddore fanno testamento, per due linee di febbre chiedono l’estrema unzione, un po’ di dolore alla schiena si trasforma in paralisi permanente. Noi donne siamo allenate: ogni mese da quando raggiungiamo i 12 anni circa subiamo dei mal di pancia colossali che ci impediscono di alzarci dal letto eppure già in quella giovane età trasciniamo le nostre membra doloranti a scuola, in palestra, mantenendo comunque una certa dignità.

 

Vogliamo parlare delle doglie? Secondo la mia ginecologa un travaglio normale e fortunato dura in media sei ore. Avete capito super eroi? Sei ore, tre volte in più di quello subito da voi. Sei ore se sei davvero fortunata, personalmente di ore ne ho sopportate anche di più (diciamo che sono riuscita a vedere il cambio turno di tutti i medici e di tutti gli infermieri).

 

Mi chiedo: cosa hanno fatto i due conduttori dopo essere stati sottoposti ad appena due ore di “doglie”?. Immagino si siano fatti una doccia, siano andati a casa, si siano rilassati sul divano, magari avranno anche schiacciato un pisolino. Noi donne dopo sei ore (se siamo fortunate, eh) di doglie otteniamo le ragadi, la mastite, l’insonnia, l’accudimento, il cambio pannolini e se tra un bucato e l’altro riusciamo a dormire (magari in piedi) dovremmo anche tentare di nutrirci.

 

Eh no belli miei, due ore di doglie e basta mi sembra davvero poca roba per affermare che “avete provato i dolori del parto”. Poi se proprio la vogliamo dire tutta i due bellocci olandesi si sono risparmiati la parte migliore delle doglie, quelle espulsive, quelle in cui una cosa grande come un’anguria deve passare in un buco grande come un limone. Quello si che sarebbe stato divertente da fare...

 

P.s. Dedico questo video a tutti i papà che pur non provando realmente i dolori del parto (nemmeno per due ore) vivono gli stessi sacrifici e fanno gli stessi sforzi delle loro compagne in travaglio. Per fortuna esistono e sono in tanti.

 

http://youtu.be/ZlsPXpR2ORU

 

 

 

Autore: