Mondo mamma
659

Gravidanza in estate, ecco come proteggersi dal caldo

Tra l'aumento del peso corporeo, frequenti giramenti di testa, piedi gonfi e pressione bassa, per le donne in gravidanza affrontare le alte temperature non è facile. 

Il corpo della futura mamma infatti è esposto a continui cambiamenti fisiologici, mentre aumenta anche il volume del sangue materno per un adeguato flusso sanguigno alla placenta. Condizioni che richiedono maggiore idratazione, che va assicurata soprattutto in estate, quando la sudorazione fa perdere liquidi e sali minerali. 

Come capire se siete disidratate

  • sete intensa
  •  crampi muscolari, soprattutto di notte
  •  debolezza
  •  vertigini
  • palpitazioni
  • ansia
  • pelle e mucose asciutte
  • abbassamento della pressione arteriosa

Cosa fare allora per proteggersi dal caldo durante la gravidanza? BabyPlanner ha pensato alle donne incinte che si preparano ad affrontare la stagione estiva. Ecco vi alcuni consigli. 

Cosa bere e mangiare

  • Bevete almeno 2 litri di acqua al giorno e seguite i consigli del ginecologo
  • Limitate il consumo di bevande gassate o zuccherate, l’assunzione di tè e caffè. No quelle troppo fredde e alcoliche.
  • Fate pasti leggeri,  ricchi di acqua (frutta e verdura fresca).
  • Attenzione alla corretta preparazione e conservazione dei cibi.

Leggi anche: LA CORRETTA ALIMENTAZIONE IN GRAVIDANZA

Come rinfrescare la temperatura in casa

  •  Oscurate le finestre dove batte il sole con tende, persiane, veneziane o altri accorgimenti.
  • Chiudete le finestre durante il giorno (specialmente quando batte il sole), aprendole durante le ore più fresche della giornata. 
  • Trascorrete le ore più calde nella stanza più fresca della casa.
  • Se possedete un condizionatore, potete usarlo ma con moderazione: regolate la temperatura tra i 24 e i 26 gradi
  •  Se siete accaldate, fate bagni e docce con acqua tiepida e bagnatevi viso e braccia con acqua fresca.
  • Indossate indumenti leggeri. 

Fuori casa

  •  Evitate le uscite nelle ore più calde della giornata, dalle 11 alle 16
  • Applicate sul viso una crema solare ad alto fattore protettivo

Al mare 

  •  Vi potete abbronzare ma con alcune precauzioni: per esempio, evitando di esporvi al nelle ore di punta (dalle 11 alle 16), meglio la mattina presto o nel tardo pomeriggio, quando la temperatura è più fresca. 
  • !!! Applicate sempre creme protettive per evitare scottature e la comparsa di macchie scure sulla pelle, più frequenti in gravidanza a causa delle modificazioni ormonali
  • Passeggiate a piedi nudi sul bagnasciuga per favorire la circolazione sanguigna.

Se il vostro bambino nasce in estate?

I neonati si adattano meno facilmente dell’adulto alle elevate temperature: quindi è proteggerlo da caldo e sole diventa una necessità.

Anche sotto l’ombrellone, non si è protetti dal caldo, né dai raggi solari.

Durante un’ondata di calore, è consigliabile controllare regolarmente la temperatura corporea del tuo bambino e, se necessario, rinfrescare delicatamente il suo corpo con una doccia tiepida o con panni umidi. 

Leggi anche: BAMBINI E ARIA CONDIZIONATA SI PUO': COME USARLA

Autore: