Mondo mamma
1029

I vari tipi di parto: da quello naturale, al cesareo

 

tipi di parto (foto: salimfadhley - Flickr)

Il parto vaginale medicalizzato


 

Il parto naturale di oggi può essere più precisamente definito “parto vaginale medicalizzato” in quanto la nascita del bambino avviene comunque per via vaginale ma, a differenza del parto “veramente naturale”, possono essere utilizzati degli ausili medici per favorire la nascita. Tra questi ausili, in particolare, ci sono:

    1. l'epidurale;
    1. la flebo di ossitocina o le manovre di induzione al parto;
    1. la manovra Kristeller;
    1. l'episiotomia.

 

A differenza del parto “veramente naturale” poi, il parto naturale di oggi viene eseguito in posizione orizzontale (la gestante è distesa sul lettino) in modo da rendere più agevoli le manovre legate all'assistenza.

 

 

 

Il parto cesareo: l'alternativa chirurgica


 

La terza tipologia di parto è il cesareo, quello chirurgico, e come nei casi precedenti anche qui occorre effettuare alcune distinzioni. Esiste il parto cesareo elettivo e quello d'urgenza: il primo viene programmato dalla gestante ancor prima della nascita del bambino; il secondo, invece, viene effettuato autonomamente dai medici quando, al momento del parto, si verificano problemi improvvisi che mettono in grave pericolo la salute del bambino e della madre.

 

 

Voi per quale tipologia di parto avete optato al momento della nascita dei vostri figli?

 

Autore: