Mondo mamma
1142

Il borsone per l'ospedale

Allo scoccare del settimo mese di gravidanza dovreste preparare il borsone per l’ospedale.

Io ho ritardano di un mese questo evento e ho preparato tutto durante la trentesima settimana di gravidanza, quindi all’ottavo mese. Il borsone dell’ospedale deve essere abbastanza capiente perché occorrono alcune cose piuttosto ingombranti. Io ho preferito utilizzare una valigia trolley.

Cosa mettere dentro la valigia per il parto?
La preparazione del borsone dell’ospedale mi è stata chiara dopo la frequentazione del corso pre-parto, ho trovato decisamente utili i consigli delle ostetriche e neonatologhe dell’ospedale.

Partiamo dall’occorrente per la futura mamma, che è la parte più semplice. Starete in ospedale da 48 a 72 ore, in base al tipo di parto, se naturale o cesareo. Quindi prevedete almeno tre cambi, sia per voi sia per il bambino. Io ho comprato tre camicie da notte con apertura sul seno per facilitare l’allattamento, una vestaglia e un paio di ciabatte. Si dice che le camicie da notte debbano essere bianche, come potete vedere dalla foto le mie non rispettano questa regola.

Corredo mammaNon ho mai compreso l’esigenza di indossare camicie da notte super trasparenti che lasciano poco all’immaginazione mettendo in mostra reggiseni, macchie di latte e magari anche di sangue. Ho optato per il colore blu e il colore cipria. Ammetto di essermi scontrata con mia madre che non soltanto imponeva il bianco, ma aveva anche tirato fuori dal baule reperti storici della tradizione familiare.

E’ stata una lotta dura ma alla fine ho vinto: futura nonna si è divertita ad accompagnarmi a fare shopping da Yamamay e alla fine ha voluto perfino offrire lei nuovo corredo.

All'abbigliamento "da letto" dovete aggiungere un cambio per quando uscirete dall'ospedale (i vestiti premaman saranno ottimi perché la pancia, sebbene vuota, sarà ancora gonfia e poco incline a sopportare chiusure e bottoni). E poi l'occorrente intimo e per l'igiene: mutandine larghe e comode, mutandine usa e getta (le richiedono in ospedale per il post parto), assorbenti post parto, detegente intimo delicato. Mettete in valigia anche una piccola trousse di trucchi, prima dell'orario delle visite può essere utile una pennellata di blush per ravvivare il colorito.

Adesso passiamo al corredino e tutto l'occorrente per il neonato.

Dovete preparare in una busta separata il primo cambio del bambino e la parure per la cesta. Sarà vostro marito a consegnarla alla neonatologo immediatamente dopo il parto, quando allontaneranno il piccolo dalla madre per il primo bagnetto.

La busta deve contenere: accappatoio, body intimo, calzini, tutina, cappellino, lenzuola, copertina, spazzola per neonato e, se lo desiderata, detergente intimo. In genere non è necessario il pannolino, ma per sicurezza potete metterne uno.


La vostra valigia per l'ospedale dovrà poi contenere altri due cambi completi per il bambino, almeno un'altra parure di lenzuola, un pacco di pannolini. Ci auguriamo tutte di poter allattare, ma è sempre consigliabile mettere in valigia un biberon sperando di non doverlo usare.

Infine non dimenticate di inserire nel borsone per il parto una bacinella che sarà utile nel caso del rooming-in, ovvero negli ospedale che consentono ai neonati di dormire nella vostra stanza piuttosto che nella nursery. Il bagnetto viene fatto nel bagno della stanza di degenza perciò è preferibile contare su una bacinella personale. La spugna invece non è consigliata per questioni igieniche: meglio usare le mani per la pulizia del neonato.

Alla fine più che un borsone sarà un valigione enorme, ma almeno sarete certe di non aver dimenticato nulla. O forse si? Ditemi se ho dimenticato qualcosa.

Autore: