Mondo mamma
233

Il corso pre-parto

Come vi dicevo il punto di partenza per sentirsi meglio, anche in uno stadio un po’ più avanzato della gravidanza, è la predisposizione alla condivisione di ciò che si sta vivendo. Ma farlo con chi non è nella tua stessa situazione non serve a nulla.
L’idea di passare qualche ora con chi avverte i tuoi stessi sintomi, vive le tue stesse emozioni e fa le tue stesse scoperte, alleggerisce il “peso” della gravidanza!
Perché parliamoci chiaro, si entra in uno stato di beatitudine, di grazia o chiamala pure come vuoi, insomma ci si sente un po’ sbadate e al di sopra delle cose materiali. Ma l’altro lato della medaglia è pure ben marcato: si devono fare continue rinunce, si continua ad ingrassare, si hanno dolori e fastidi di vario genere, si deve stare attente a mangiare “pulito” apportando tutti i nutrimenti necessari, si devono fare tanti e continui esami… e chi più ne ha più ne metta!

 

Insomma, quanto è vero il detto “mal comune mezzo gaudio!” E’ bello avere un confronto costante con altre future mamme! Si avverte una naturale solidarietà, dettata semplicemente dalla situazione. D’altronde perché stordire mariti, familiari e amici su cose per loro insignificanti e per noi “fondamentali”? E sì, perché il bello è questo, che talvolta riteniamo importanti delle sciocchezze e per questo non veniamo capite.

 

Insomma, giunta al settimo mese, mi iscrivo a questo corso pre-parto dove ci si concentra sulla respirazione, unica arma necessaria e funzionale al parto, ma allo stesso tempo un corso utile anche durante la gravidanza, perché si imparano taluni esercizi che permettono di tenere una postura tale da alleviare gli inevitabili dolori di schiena dovuti al peso del pancione.

 

Incontro ragazze che già conoscevo e ragazze nuove, qualcuna mi fa più simpatia e la trovo caratterialmente più vicina a me e qualcuna’altra meno. Inevitabilmente, con qualcuna chiacchiero di più e con altre meno; ma rimane il fatto che stiamo tutte affrontando un'esperienza che ci unirà adesso e per il futuro, perché avremo dei figli nello stesso periodo di vita, che, se lo vorremo, si potranno conoscere e magari crescere insieme….

 

Ora io non so se diventeremo amiche come le protagoniste del libro della Bretley, ma di sicuro ci sono tutte le premesse; e poi è proprio vero che da grandi le amicizie si scelgono anche in base alle frequentazioni dei figli…. Vedrete!!

 

Giuliana

Autore: