Mondo mamma
1023

Il Muro della Gentilezza a Palermo

Se ti serve Prendilo, se non ti serve Appendilo! Il Muro della Gentilezza spunta anche a Palermo.

In via Celso, a Palermo, tra via Montevergini e via del Giusino, due fili appesi al muro, qualche molletta ed un cartello che invita a lasciare gli indumenti che non si usano più per chi ne ha bisogno.

L’idea del Muro della gentilezza (Wall of kindness) è venuta lo scorso ottobre a un cittadino di Mashhad – capitale del Razavi Khorasan, nel nord-est dell’Iran, a un centinaio di chilometri da Teheran – che ha appeso a un muro, dopo un mano di vernice colorata, qualche gruccia con vestiti usati, con un cartello: “Se non ne hai bisogno lascialo. Se ne hai bisogno prendilo”.  Di lì a poco sono apparsi giacche, scarpe e vestiti in tante altre città iraniane, grazie anche al passaparola sui social, con l’hashtag #WallOfKindness, e alla contributo del quotidiano locale Hamshahri.

La catena di solidaretà e la creazione del Muro della gentilezza è cominciata in Iran a fine 2015, si è diffusa in Cna e Brasile ed è arrivata anche in Italia a Parma prima e a Palermo da pochi giorni.

L'idea è di Laura Maleo, socia dell'associazione Di Sana Pianta che ha sistemato in via del Celso, in centro storico a Palermo, esattamente tra tra via Montevergini e via del Giusino il Muro dela Gentilezza, che nasce per aiutare chi ha meno di noi, per offrire una giacca o un ombrello a chi non ce l’ha, può diventare motivo di aggregazione nel quartiere per scambiarci le cose che non ci servono più e dare loro nuovo valore…

Autore: