Mamma e Lavoro
1223

Isee online

L'Isee (Indicatore socio economico equivalente) da quest'anno è possibile farlo online sul sito dell'Inps.

La nuova versione dell’ISEE è disponibile dal 2 gennaio 2015. Il servizio consente l’acquisizione, la gestione, la consultazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica, da inviare per ottenere l’ISEE 2015; si possono anche consultare le certificazioni ISEE già ottenute dall’Inps.

 

Per accedere al servizio dovete collegarvi al sito web dell'Inps, cliccare su Servizi Online --> Servizi per il cittadino e quindi inserire il vostro codice fiscale e il Pin (ricordate che il Pin va modificato ogni 6 mesi). Entrati nella vostra area personale, vedrete tra le opzioni in home page "Isee 2015". Cliccando accederete al menu per acquisire, gestire o consultare l'Isee.

 

Cliccate su Acquisizione, inserite i vostri dati anagrafici e quindi scegliete quale Dichiarazione Sostitutiva Unica volete compilare.

DSU mini, un modello semplificato riservato a soggetti rispondono a 5 condizioni:

    1. non si intendono richiedere prestazioni per il diritto allo studio universitario;
    1. nel nucleo familiare non sono presenti persone disabili o non autosufficienti;
    1. nel nucleo familiare non sono presenti figli i cui genitori non sono coniugati tra loro ne' conviventi;
    1. nel nucleo familiare non sono presenti persone esonerate dagli adempimenti tributari o sospese dagli adempimenti tributari;
    1. non si intendono richiedere prestazioni connesse ai corsi di dottorato di ricerca utilizzando un nucleo familiare ristretto.

-DSU integrale, per accedere a determinate prestazioni o in presenza di particolare composizione del nucleo familiare. In particolare, se nel nucleo familiare sono presenti persone disabili o non autosufficienti; figli di genitori non coniugati o non conviventi; persone esonerate dal'obbligo di presentazione dichiarazione dei redditi.

 

Dalla schermata successiva dovete inserire tutti i dati relativi al vostro nucleo familiare e alla situazione reddituale.

Nel quadro di residenza vanno inseriti i dati della residenza anagrafica del dichiarante.

Nella sezione patrimonio mobiliare va inserito il saldo estratto conto corrente al dicembre dell'anno precedente e la giacenza media del conto corrente nel caso di incremento di patrimonio mobiliare (ovvero acquisto titoli di stato o altri titoli, conto deposito, rapporto fiduciario,gestione patrimoniale, buoni fruttiferi, prodotti finanziari emessi da assicurazioni, altri strumenti finanziari).

Nel patrimonio immobiliare vanno inserite le proprietà immobiliari (case, terreni...).

Nella sezione redditi da lavoro vanno inseriti tutti i redditi da lavoro, anche se prodotti all'estero.

Relativamente agli assegni vanno inseriti gli assegni percepiti per il mantenimento dei figli o del coniuge (nella dichiarazione 2015 vanno inseriti gli assegni percepiti nel 2013).

Un ulteriore riquadro vi richiede tutti dati relativi ai vostri veicoli (auto, moto, barche...).

 

A questo punto avete informato l'agenzia delle entrate su tutti i dettagli della vostra vita: famiglia, redditi, patrimonio... e potrete stampare comodamente da casa la vostra dichiarazione ISEE.

Se reputate la procedura troppo complessa, potete sempre rivolgervi a un CAF che, raccolti e inviati i dati necessari, vi consegnerà la dichiarazione dopo qualche giorno.

Per ulteriori informazioni sulla riforma dell’ISEE consulta la circolare Inps n. 171 del 18/12/2014.

 

Si ringrazia per la collaborazione la Dott.sa Alice Virginia Grassi 
Consulente del Lavoro - Tel. 3394289511
Via G.L. Bernini 135 - 90141 Palermo

Autore: