Mamma e Risparmio
901

L'essiccatore

 

Esistono tanti modi per gustare un frutto di stagione: mangiarlo così come la natura ce lo offre, centrifugarlo, spremerlo, cuocerlo. Ma a tutti questi metodi ne va aggiunto un altro particolarmente adatto per fare le conserve invernali o per chi sposa l’alimentazione crudista. Stiamo parlando dell’essiccazione degli alimenti.

 

 

 

Cos'è l’essiccazione

La pratica di essiccare gli alimenti è molto antica e consiste nel diminuire la quantità di acqua presente negli alimenti dall’80% al 90% a seconda del tipo di alimento da essiccare. I nostri nonni, grazie al sole di Sicilia, disponevano la frutta o la verdura da essiccare su pannelli di legno e attendevano che il sole facesse il resto. Oggi la tecnologia è andata avanti e chi non dispone di uno spazio esterno per essiccare o chi non vive in luoghi molto assolati può utilizzare questa pratica culinaria comprando un essiccatore. Oltre alla frutta è possibile essiccare funghi, verdure, erbe e legumi.

 

 

 

 

Perché essiccare?

L’essiccazione degli alimenti ha diversi vantaggi rispetto ad altri tipi di cottura: è naturale, cioè è una tecnica che mantiene inalterate le proprietà nutritive e organolettiche dei prodotti; è economica poiché permette una conservazione del cibo che non necessita di celle frigorifere, aceto, olio o sale; è una tecnica molto semplice che permette di fare diverse sperimentazioni in cucina.

 

 

La dieta crudista

L’essiccatore è detto anche “il forno del crudista” poiché, lavorando ad una temperatura inferiore ai 42° non cuoce gli alimenti, ma li priva dei liquidi. In questo modo vengono lasciate inalterate tutte le proprietà nutritive permettendo di assaporare, in qualunque momento dell’anno, frutta e verdura conservata perfettamente.

 

La dieta crudista o raw food è molto diffusa in America e piano piano sta prendendo campo anche in Italia. Si basa sulla promozione di una alimentazione sana e naturale escludendo l’uso di sostanze chimiche per la coltivazione degli alimenti e approvvigionandosi solo di cibo biologico (perché no, anche autoprodotto con qualche orto domestico).  Nella cucina crudista l'essiccazione viene utilizzata anche per compattare gli alimenti (per esempio per realizzare gli hamburger di verdure).

 

 

Dove comprare un essiccatore?

Su internet è facile reperire degli essiccatori domestici e c’è anche chi, come Carmela Giambrone di GreenMe ha deciso di costruirselo da sola.

 

 

Autore: