Mondo mamma
537

L'importanza della scelta del cuscino per un buon riposo

Quanti di noi hanno faticato ad affrontare una giornata lavorativa dopo una notte passata senza adeguato riposo, magari per aver utilizzato un cuscino sbagliato!

Senza un adeguato riposo, infatti, anche per un periodo di tempo limitato, le nostre capacità mentali diminuiscono al pari dell’attenzione e della resistenza fisica. Inoltre, una scorretta postura può causare problemi alla schiena, dolori al collo, danneggiare le articolazioni e i muscoli, può rendere difficoltosa la respirazione e causare il russare. Per ottenere, quindi, un riposo di qualità, occorre dare la giusta importanza alla scelta di un cuscino adatto alle proprie esigenze.

Un corretto modo di dormire, infatti, ci aiuta ad ottenere un sonno distensivo e a farci svegliare riposati.

Ma come fare a scegliere il cuscino più adatto a noi?

Il cuscino ideale in assoluto non esiste, per scegliere quello giusto si deve partire dalle proprie abitudini, dalla posizione in cui si dorme, dalle proprie caratteristiche fisiche, come corporatura e altezza, dalla temperatura ambientale, senza trascurare il proprio comfort generale. Per riposare bene, testa, collo e spina dorsale devono rimanere allineati e il guanciale serve proprio a questo. Un buon cuscino deve sostenere la testa e il collo, contribuendo a mantenere la colonna vertebrale nella posizione corretta, in modo da offrire rilassamento ai muscoli e favorire una buona respirazione.

Qual'é la posizione che assumiamo con maggior preferenza quando dormiamo?

Se siamo abituati a dormire a pancia in su, la posizione in assoluto più corretta, abbiamo bisogno di un cuscino che segua le curve naturali del collo, con un'imbottitura extra nella parte inferiore per sostenerlo, come nel caso dei cuscini chiropratici per chi soffre di dolori cervicali.

Se siamo soliti, invece, dormire su un fianco abbiamo bisogno di un cuscino la cui forma aiuti la colonna vertebrale a restare il più dritta possibile, come ad esempio i cuscini a forma di U, adatti a sostenere con un lato la schiena e a fornire con l'altro un appoggio al braccio per non affaticare la spalla.

Un occhio di riguardo anche ai materiali. Da privilegiare quelli naturali, come ad esempio la piuma, tenuto conto che con i materiali artificiali si rischia che la testa rimanga troppo in alto, di svegliarsi con crampi al collo, mal di schiena e disagio ad orecchie e zigomi. La piuma, oltre a dare il giusto sostegno alla testa adattandosi al naturale profilo di testa, collo e schiena, si modella facilmente rispetto alle posizioni che scegliamo ed, essendo lavabile ad acqua, assicura igiene e durata nel tempo. Inoltre, essendo la piuma naturalmente isolante e traspirante, il cuscino sarà sempre alla propria giusta temperatura e non si avvertirà quella spiacevole sensazione di umidità sulla pelle.

Scopri i cuscini più adatti al tuo riposo da Piumini Danesi a Palermo

Autore: