Viaggi e Vacanze
861

La festa della Befana



Perché la Befana gira in groppa a una scopa la notte del 6 gennaio a portare dolci e regali ai bambini?

 

Si racconta che i Re Magi, diretti a Betlemme, chiesero indicazioni alla vecchia per trovare la grotta dove era nato Gesù e poi la invitarono a unirsi a loro per rendere omaggio al piccolo figlio di Dio.

 

La vecchia rifiutò, ma poi, dopo che i re furono andati via se ne pentì. Preparò un cesto di dolci da donare a Gesù e uscì a cercarli, senza però avere successo. Decise allora di fermarsi a ogni casa e regalare dolciumi a tutti i bambini che incontrava, nella speranza che uno di loro fosse Gesù.

 

Cosa farete con i vostri bimbi per il giorno dell'epifania? La festa della Befana anche a Palermo inizia con la scoperta dei dolciumi dentro la calza e poi, come trascorrere la giornata?

 

 

Al Teatro Atlante, presso la Biblioteca delle Balate, va in scena lo spettacolo "La cena impossibile". Uno spettacolo poetico e divertente, senza parole, in cui adulti e bambini vengono trascinati in un mondo incantato. 

Un improbabile cameriere si ritrova catapultato suo malgrado in un ristorante di lusso. I guai sono dietro l'angolo, la magia accorre in suo aiuto, ma a volte non fa altro che complicare la situazione!

L'allegra scenetta può essere vista alle ore 11 e alle 17. L'ingresso è gratuito.

 

Per scoprire gli altri eventi organizzati a Palermo per la festa della Befana potete consultare il Calendario di PalermoBabyPlanner.

 

Il giorno dell'epifania è anche il giorno più allegro e divertente nei luoghi dei presepi viventi perché viene recitata la Pastorale. Potete leggere questo articolo per scoprire i presepi più belli della Sicilia.

 

La festa della Befana è anche un'occasione per le sagre dei prodotti tipici. Vi segnaliamo la Sagra della Ricotta a Sant'Angelo Muxaro (Ag). I vostri bimbi si divertiranno un mondo a guardare le caprette che girano per le strade del paesino e poi ci si ferma in piazza dove le mani esperte dei pastori prepareranno la ricotta una grande pentola che bolle sopra della legna accesa.

A seguire la sfilata dei cavalli e la tradizionale pastorale che nel piccolo paese dell'agrigentino prende il nome di "Vastasata".

 

Nelle comunità albanesi, che nella nostra terra sono molto presenti, il giorno dell'Epifania ricorda il battesimo di Gesù. A Piana degli Albanesi l'evento è festeggiato con un tradizionale rito che si svolge nella Cattedrale di San Demetrio, in Piazza Vittorio Emanuele.
In chiesa si costruisce un palco vicino l'altare maggiore dove è posta una vasca ricolma d'acqua, mentre nella pubblica piazza la vasca è posta nelle vicinanze della fontana. La funzione prevede che il celebrante immerga per tre volte una croce in queste vasche e la terza volta viene liberata la colomba, simbolo dello Spirito Santo. 

 

Autore: