Ricette
549

La merenda a scuola

 

Primi giorni di scuola per i nostri bimbi. Quale merenda mettere nello zainetto per la scuola? Lo abbiamo chiesto alla nutrizionista Chiara CostanzaUn break a metà mattina, durante l’intervallo, è necessario per riposare un po’ la mente divertendosi e socializzando con i compagni, ma soprattutto per integrare le richieste energetiche del cervello del bambino con uno spuntino adatto.

 

È importante scegliere alimenti sani, altrimenti si rischia non soltanto un aumento ponderale, ma che il piccolo si addormenti o disturbi durante la lezione. Le merendine in commercio contengono troppi zuccheri semplici, additivi e conservanti, che inducono un picco d'insulina, e conseguente ipoglicemia, favorendo agitazione e disturbi dell'attenzione.

 

Mangiare sano fa bene a tutte le età, ma in modo particolare in questa fase della loro crescita. Sarebbe opportuno evitare merende confezionate, sicuramente più comode e pratiche, già pronte da inserire nello zaino dei bimbi. La salute dei figli è tra i primi pensieri di un genitore e a lungo andare questi prodotti non possono che far male ai loro bimbi. Meglio optare, dunque, per qualcosa di  fatto in casa o, almeno, di più salutare. È consigliabile dare al nostro bimbo frutta fresca, uno yogurt oppure ortaggi.

 

La frutta è uno spuntino ideale dal punto di vista nutrizionale, come abbiamo spiegato nel nostro articolo sulla frutta di stagione, comodo, perché già pronto, e pratico da mangiare. Basterà lavare bene il frutto con acqua e bicarbonato e porlo in una vaschetta o in una busta salva freschezza ancora integro se il bambino è in grado di mangiarlo a morsi, altrimenti, sbucciarlo e tagliarlo a pezzi e porlo in un barattolo.

 

Arance e mandarini, banane, albicocche, fragole, mele, kiwi e pere sono i frutti più pratici. Consigliata anche la frutta secca, con cui potreste fare insieme ai vostri figli succulenti dolcetti, sempre evitando di aggiungere zucchero, dato che sono alimenti già molto energetici.

 

Sarebbe buona abitudine alternare qualche spuntino con carote o peperoni, o qualsiasi altro tipo di ortaggio sia gradito al piccolo. Si pensi che in paesi come la Svizzera, dove sono molto attenti all'alimentazione e allo sviluppo infantile, le maestre impongono ai loro studenti di portare come spuntino delle verdure due volte a settimana.

Basterebbe un po' di organizzazione e fantasia per cucinare gustosi dolcetti o torte. Tra le nostre ricette troverete qualche esempio come la Torta Margherita, ma anche crostate o biscotti fatti in casa con semplice pasta frolla, con i quali magari potreste sbizzarrirvi interpretando forme allegre e divertenti che i bambini potranno mangiare in compagnia dei loro compagni.

 

Se i vostri piccoli, invece, amano il salato, potete comprare al mattino dei bocconcini di pane freschi, meglio se integrale, da farcire con dell'olio extravergine di oliva e un pizzico di sale. Una buona alternativa anche la marmellata senza zuccheri aggiunti da spalmare.

 

Non dimenticate di mettere nello zaino una bottiglietta d’acqua, necessaria per la quantità giornaliera richiesta da un bimbo in continuo movimento.

 

 

Autore: