A prova di Shopping
1013

La scelta del trio per il neonato

Lo shopping in gravidanza include la scelta del trio, ovvero il sistema modulare con passeggino, navicella e ovetto per il neonato.

Come scegliere il trio giusto? Io ho scelto il trio Love Chicco e vi racconto perché.

Non appena varcherete la soglia di un negozio di articoli per l’infanzia o digiterete la parola trio su google vi si aprirà un mondo quasi infinito. In commercio esistono tantissimi sistemi modulari per neonati che accoppiano il passeggino alla carrozzina e al seggiolino auto piccolo, appunto l’ovetto.

Si differenziano tra loro per struttura, dimensioni, costo e ovviamente design. Il trio utilizza un’unica struttura su cui possono essere inseriti il classico passeggino che vi serve per andare in giro con il bimbo; la navicella che consente al neonato di dormire comodo, disteso e ben coperto. Infine, l’ovetto, una struttura piccola e maneggevole che potrete usare per spostamenti veloci, anche in macchina perché generalmente è dotato di supporto per il bloccaggio con le cinture di sicurezza dell'automobile.

Scegliere il trio per neonati dipende da tanti fattori, vi elenco quelli che ho valutato io, ma prima vi consiglio questo catalogo che vedete in foto: me lo hanno regalato alla Prenatal ed è fantastico perché vi offre tre pagine di tabelle schematiche con le caratteristiche dei principali sistemi modulari per neonati che trovate in commercio. A me è risultato utilissimo.

  

La prima cosa che ho valutato per la scelta del Trio è stata la dimensione: desideravo una navicella spaziosa, da poter utilizzare anche per far dormire il bambino la notte. Non che volessi sostituirla alla culla (sebbene nei primi mesi ciò sia assolutamente possibile), ma perché la mia famiglia di origine vive in una città diversa dalla mia e ho considerato che la navicella comoda potesse essere utilizzata come cesta per neonato durante i fine settimana in cui tornerò a casa per portare il bimbo dai nonni.

Le dimensioni maggiori per le navicelle sono offerte dal trio Love Chicco e dall’Otutto dell’Inglesina. Purtroppo dimensioni grandi fanno rima con oggetti pesanti, infatti entrambi questi prodotti non sono tra i più leggeri del mercato. Tuttavia, sono molto maneggevoli perché si possono aprire e chiudere con una sola mano.

Relativamente alla leggerezza ci sono diversi modelli dal peso davvero minimo e con design molto aerodinamici, soprattutto trio di aziende straniere. I costi però sono particolarmente elevati.

Altro intoppo delle grandi dimensioni del trio è l’accesso in ascensore: prima di acquistare un passeggino verificate che entri dentro l’ascensore di casa vostra, sarebbe una vera seccatura doverlo chiudere e riaprire ogni volta che usate l’ascensore.

I costi del trio per neonati sono molto diversi tra loro: ne troverete in commercio a partire dai 200 euro fino a oltre 1500 euro. Nella valutazione del prezzo bisogna considerare anche gli accessori inclusi, come le cinghie di fissaggio della navicella all’auto, il supporto per auto dell’ovetto, coprigambe e parapioggia, borsa. Sul design del trio per neonati c’è poco da dire: scegliete quello che vi piace di più e che si equilibra con le altre caratteristiche che reputate importanti.

Dopo una lunga e attenta valutazione di tante caratteristiche, io ho scelto il trio Love Chicco nella colorazione Silver, quella che vedete in foto. E voi, quale trio avete scelto?

Autore: