Libri e giochi
250

La scienza per gioco

Mostrate ad un bambino un animale che non ha mai visto e rimarrà affascinato. Niente cattura di più l’attenzione di un piccolo che inizia a scoprire il mondo come la visione e la scoperta degli animali che popolano la nostra terra. Per imparare a conoscerli anche in maniera scientifica, per tappe di età naturalmente, esistono numerosi testi che introducono ad una conoscenza più approfondita del regno animale.


 

 

 

Gatto, cavallo e delfino

Protagonisti dei libri monotematici di Delphine Grinberg sono questi tre simpatici animali che affascinano sicuramente i piccoli lettori. La collana Scienza Snack (edizioni Editoriale Scienza) vuole essere un punto di riferimento per i bambini dai sei anni in su alla scoperta del mondo animale offrendo dei libri di facile consultazione, ricchi di curiosità e interattivi che hanno valso alla scrittrice francese il premio Andersen 2009 come migliore collana di divulgazione.

 

 

 

Cosa mangiano gli animali

Un libro adatto ai più piccoli (dai 0 ai 6 anni) ma che illustra con attenzione scientifica e precisione i cibi preferiti dai vari animali che, per approviggionarsi, si recano come tutti noi al supermercato. Pubblicato da Topipittori, realizzato da Giovanna Zoboli e Simona Mulazzani, “Al supermercato degli animali” è un libro illustrato che spiega con disegni accattivanti e divertenti non solo cosa mangiano gli animali ma offre anche spunti di riflessione su cosa sia un cibo naturale insegnando al bambino a compilare una “giusta” lista della spesa quando si reca al supermercato con i propri genitori.

 

 

 

Scopriamo il mondo

“Mappe” è un libro che aiuta i bambini dai sette anni in su a scoprire il mondo. Attraverso 51 mappe infatti il piccolo lettore potrà conoscere tutti i dettagli di un paese, non solo la geografia, i luoghi più importanti, i monumenti ma anche i personaggi famosi, le piante gli animali e i piatti tipici di quel determinato posto. Un viaggio immaginario su 42 paesi illustrato e descritto da Aleksandra e Daniel Mizielinscy, autori polacchi candidati al premio Anderson 2013 proprio con questo libro.

 

 

Autore: