Viaggi e Vacanze
437

La vacanza in campeggio

Preparate tende e materassini, si parte alla scoperta della natura!

 

Per andare in vacanza non serve necessariamente spendere cifre folli e ai resort 5 stelle ci sono valide alternative decisamente più economiche e divertenti. Oggi la nostra proposta di viaggio anti-crisi non contempla una meta precisa, ma una formula, quasi una filosofia di vacanza: il campeggio.

 

All'inizio può fare un po' paura l'idea del campeggio con bambini al seguito: spazi ridotti, bagno pubblico, niente cullette e seggioloni. Ma se proverete a guardare un attimo lo stesso scenario con gli occhi dei vostri bimbi vi accorgerete che tutto si tingerà di colori diversi: vedrete soltanto il verde degli ampi spazi aperti dove correre e scorazzare liberamente; il blu del cielo che potrà finalmente essere contemplato senza l'imponente muro di cemento del palazzo di fronte casa vostra; il brillante luccichio delle stelle che sovrasteranno la vostra postazione notturna; il rosso della tenda in cui dormirete, che somiglia tanto a quella degli indiani della fiaba che conoscete ormai a memoria.

 

Il campeggio non vi offre gli agi e i servizi di una vacanza rilassante in albergo, ma vi regalerà un'esperienza intensa che difficilmente dimenticherete.

 

Adesso andiamo ai suggerimenti. Proprio perché gli spazi sono ridotti e il bagno è in comune, ci sono alcune regole da rispettare e oggetti che non possono mancare nel vostro bagaglio.

 

 

Come scegliere il camping

 

La vacanza in tenda è certamente più spartana di quella in albergo, ma proprio per questo la scelta del camping risulta determinante per poter assicurare quei servizi indispensabili alla buona riuscita del viaggio.

 

Prima di prenotare assicuratevi che il camping abbia ottenuto dei buoni rating sui portali di viaggi, come tripadvisor. Leggere i commenti di altri genitori potrà fornirvi una visione chiara e obiettiva della struttura.

Scegliete campeggi che siano dotati di aree attrezzate per bambini e che forniscano anche un servizio di animazione. Fate attenzione alla descrizione dei servizi offerti: frigoriferi, area barbecue, noleggio attrezzatura, per preparare adeguatamente i vostri bagagli

 

Quando montate la vostra tenda fate attenzione alla distanza dai bagni: non deve essere eccessiva, in modo da arrivare subito in caso di emergenze dei bimbi; ma non posizionatevi proprio accanto, perché i rumori notturni potrebbero svegliarvi. Se ne avete la possibilità, scegliete di mettervi accanto ad altre famiglie così eviterete gruppi di giovani (la loro idea di campeggio è certamente differente dalla vostra con bambini al seguito) e potrete favorire la socializzazione dei vostri figli con quelli dei vicini. Inoltre, può essere utile scambiare utensili da campeggio e giochi dei piccoli.

Attrezzatura

 

Per gli acquisti ci permettiamo di consigliarvi Decathlon, economico e ben fornito. Non fatevi prendere dalla frenesia dello shopping e cercate di limitavi allo stretto necessario: dovete portare con voi poche utili cose.

 

Certamente vi servirà una tenda da campeggio: sceglietela in base alle dimensioni e alla semplicità di montaggio, così anche i vostri bambini potranno partecipare all'organizzazione dello spazio. Acquistate dei materassi gonfiabili (uno per voi genitori e uno per i vostri figli) e non dimenticate di mettere nel carrello anche la pompa: non sono materassini da spiaggia, non credete di poter fare affidamento sul vostro fiato.

Suggeriamo di acquistare un po' di materiale aggiuntivo per la tenda come picchetti e corde. Inserite nella vostra lista anche martello, torcia, lume a gas e un telone plastificato da disporre davanti alla tenda o da usare come copertura in caso di pioggia.

 

 

Bagno

 

Come dicevamo il bagno è in comune. Portate con voi un pacco di carta-igienica: sebbene il bagno del camping dovrebbe esserne fornito è sempre bene averne in abbondanza, da usare anche come copri-water.

 

Per le docce non vi servirà nulla di particolare se non ciabattine (possono andare bene anche quelle che usate per il mare) e un telo doccia, magari in microfibra che occupa poco spazio e si asciuga in fretta. Per lavare i bambini piccoli, invece, è necessario un bagnetto di plastica.

 

Infine, abbondate con salviette umidificate per mani e per l'igiene intima, indispensabili per i bambini, ma anche per le mamme.

 

 

Relax e tempo libero

 

In campeggio lo scorrere del tempo è molto diverso da quello a cui la quotidianità ci ha abituati: ogni attimo è intenso e viene vissuto e assaporato con calma e relax. Avrete la possibilità di trascorrere lunghe giornate a divertirvi all'aria aperta con i vostri figli e condividere piacevoli serate con i vostri vicini di tenda.

 

Destinate un piccolo spazio della vostra auto alla borsa dei giochi con due mazzi di carte, un gioco di società, un album da disegno e un pacco di colori. Indispensabili i libri: non pensate soltanto al romanzo per voi adulti, ma portate anche un libro di fiabe da leggere la sera con i vostri bambini.

 

Non dimenticate l'amaca, possibilmente a due piazze: è ottima per i riposini pomeridiani e per osservare le stelle la notte.

 

 

Farmaci

 

È buona abitudine portare con sé alcuni farmaci quando si esce con i bambini, ma nel caso del campeggio è assolutamente indispensabile: il contatto diretto con la natura e la vita in camping possono rendere più frequenti allergie ed escoriazioni.

 

La vostra borsa medica deve contenere garze, cerotti, acqua ossigenata e mercurio cromo per eventuali ferite; spray anti-zanzare da applicare frequentemente e antistaminici e cortisone nel caso di reazioni allergiche; antipiretici.

 

Mettete in valigia anche alcune candele alla citronella: vi proteggeranno dalle zanzare e creeranno una piacevole atmosfera.

 

 

Abbiamo dimenticato qualcosa in questa lista? Fateci sapere cosa manca e raccontateci la vostra esperienza in campeggio.

 

Autore: