Tempo libero
1355

Manifesta 12 a Palermo: tutto quello che c’è da sapere per visitare la biennale con i bambini.

A pochissimi giorni dall'apertura, Manifesta 12, la biennale nomade europea di arte e cultura contemporanea che si svolgerà a Palermo dal 16 giugno al 4 novembre 2018, svela il programma pubblico dei giorni di anteprima, dal 14 al 17 giugno.

 

Noi di BabyPlanner saremo presenti e vi racconteremo meglio cosa fare con i bambini; in questo articolo una panoramica di quello che è stato realizzato in questi mesi, che hanno preceduto l’inaugurazione, in città e quello che ci aspetta dal 14 giugno in poi.

La prima data da segnare in agenda è il 15 giugno, venerdì alle 15.30 è in programma l'inaugurazione del progetto Education Hub a piazza Magione. L’Hub è una piattaforma itinerante, il cui obiettivo primario è quello di coinvolgere in modo diretto nei progetti di Manifesta le diverse comunità dei diversi quartieri di Palermo: un vecchio bus dismesso i cui interni ed esterni sono stati interamente trasformati nel corso dell’anno dagli studenti dell’Università di Palermo (Dipartimento di Disegno Industriale) e dell’Accademia di Belle Arti (Dipartimento di Grafica) sotto il coordinamento dello studio di architettura di Madrid ENORME Studio.

Il progetto Education Hub girerà per la città di Palermo per tutta la durata della biennale, facilitando così l’incontro e il dialogo tra Manifesta e le periferie della città ospitante anche attraverso un fitto programma di interventi site-specific, performance, laboratori, incontri, proiezioni, visite guidate alla città, progetti educativi digitali e molto altro ancora.

Il progetto è del Dipartimento Educazione di Manifesta 12, realizzato in collaborazione con l’Università e l’Accademia di Belle Arti di Palermo e la società per il trasporto pubblico AMAT. Il progetto è promosso da DGAAP, Direzione Generale Arte e Architettura contemporanea del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

 

Ma cosa è Manifesta?

Manifesta, la Biennale nomade europea di arte e cultura contemporanea, nasce nei primi anni ’90 in risposta al cambiamento politico, economico e sociale avviatosi alla fine della Guerra fredda e con le conseguenti iniziative in direzione dell’integrazione europea. Manifesta si è progressivamente evoluta in una piattaforma per il dialogo tra arte e società in Europa, consolidandosi come progetto culturale site-specific che reinterpreta i rapporti tra cultura e società attraverso un dialogo con l’ambito sociale. Manifesta è stata fondata ad Amsterdam dalla storica dell’arte olandese Hedwig Fijen, che ancora oggi la guida.

Dal 16.06.18 al 04.11.18 sarà possibile visitare le sedi della biennale, partecipare agli open tour, essere guidati dai giardinieri di Manifesta tra le sezioni della biennale, partecipare al programma famiglie, vedere la nostra città con occhi diversi con gli occhi di chi da due anni progetta “il giardino planetario”.  Ma non finisce qui….oltre al programma ufficiale di Manifesta che si completa con il calendari di eventi collaterali e della sezione 5x5x5 ci sono tantissimi eventi d’arte che hanno scelto come palcoscenico la città di Palermo.

Per i giorni di anteprima sono previsti degli Open tour gratuiti:

Venerdì 15 giugno,12:00-13:30, Free Open Tour (IT): Garden of Flows all’Orto Botanico di Palermo

Venerdì 15 giugno, 12:00-13:30, Free Open Tour (IT): Garden of Flows a Palazzo Butera

Sabato 16 giugno, 10:00-11:30, Free Open Tour (IT): City on Stage a Palazzo Costantino

Sabato 16 giugno, 10:00-11:30, Free Open Tour (IT): Out of Control Room a Palazzo Forcella De Seta

Per iscriversi agli Open Tour è necessario registrarsi di persona alla biglietteria del Teatro Garibaldi nel giorno stesso in cui si desidera partecipare alla visita.

Per ulteriori informazioni sui tour con i Giardinieri, è possibile visitare: www.manifesta12.org/tours

 

Come visitare le sedi di Manifesta 12

Simili ai giardinieri, i Giardinieri di Manifesta 12 sono custodi attivi, infatti coltivano la coesistenza delle differenti opinioni dei visitatori riguardo la biennale.  I Giardinieri condivideranno il loro sapere e, contemporaneamente, arricchiranno l’esperienza dei visitatori con opinioni, notizie e curiosità. Insieme ai gruppi, discuteranno del visibile, dell’invisibile e del ruolo e delle responsabilità che come esseri umani abbiamo in un mondo in continua trasformazione.

1. Garden of Flows Tour Sedi: Orto Botanico o Palazzo Butera.

Le visite nella sezione Garden of Flows esplorano i temi della tossicità, della vita delle piante e della cultura del giardinaggio in relazione ai beni transnazionali. I partecipanti alla visita osserveranno la città di Palermo e discuteranno il concetto di giardino, esplorando la sua straordinaria capacità di produrre e riprodurre vita attraverso il movimento e la migrazione. Ci sono due tipi distinti di visita guidata proposti per visitare Garden of Flows, i visitatori potranno scegliere tra due sedi: l’Orto Botanico o Palazzo Butera.

2. Out of Control Room Tour Sedi: Palazzo Ajutamicristo e Palazzo Forcella De Seta.

La sezione Out of Control Room esplora il ruolo del potere nel regime attuale di flussi globali e costanti cambiamenti. Nel mondo contemporaneo, le strutture del potere tradizionale degli stati nazione diventano sempre meno importanti, mentre le nostre vite sono organizzate attraverso network invisibili, le cui spinte di accelerazione sono sempre più complesse. I progetti presenti in Out of Control Room rendono questi network invisibili visibili, l’astratto tangibile e oggetto di confronto e discussione. Palermo, città di movimenti transnazionali, soggetta per decadi allo sfruttamento criminale e all’incuria, è il palcoscenico ideale dove discutere circa possibili scenari futuri. La visita include una selezione di progetti presentati a Palazzo Ajutamicristo e Palazzo Forcella De Seta.

3. City on Stage Tour Sedi: Quattro Canti Area.

La visita guidata della sezione City on Stage riguarda i lavori in dialogo diretto con la città di Palermo, le sue comunità, tradizioni e spazi pubblici. Questo dialogo è incorporato e moltiplicato in vari progetti, i cui obiettivi sono: rinforzare il coinvolgimento della comunità attraverso collaborazioni e interventi pubblici nelle periferie della città; onorare la lunga tradizione di cantastorie attraverso una serie di nuove produzioni narrative; riconoscere la processione di Santa Rosalia come espressione di sincretismo contemporaneo, dialogo e celebrazione; mobilitare la sua ricca eredità cinematografica per presentare storie inedite riguardo la città. Gli Open Tour sono gratuiti e particolarmente indicati per i singoli visitatori.

Per le visite guidate, è bene sapere che:

- E' possibile prenotare la propria visita guidata dal martedì alla domenica - Il prezzo della visita guidata è di 50 euro per gruppo (il prezzo non include i biglietti d'ingresso);

-La durata massima della visita guidata è di 90 minuti circa;

-La prenotazione dà diritto alla visita guidata ad una delle sedi della biennale. La scelta della sede che si desidera visitare verrà effettuata non al momento della prenotazione anticipata, ma all'inizio del mese di Aprile e in seguito al pagamento;

Ci sono sei Open Tour a settimana, gratuiti con un biglietto di ingresso valido per Manifesta 12.

Non è necessaria alcuna prenotazione, potrai iscriverti direttamente alla biglietteria del Teatro Garibaldi dalle 10:00 in poi del giorno stesso in cui desideri partecipare al Tour.

Gli Open Tour iniziano alle 18:00 (eccetto in ottobre e novembre all’Orto Botanico, dove inizieranno alle 17:00). Il numero massimo di persone che possono prendere parte al Tour è 16 (i posti sono disponibili fino a esaurimento). I gruppi saranno accompagnati dai Giardinieri di Manifesta 12 che condivideranno la loro conoscenza riguardo la biennale, forniranno informazioni e discuteranno i temi che emergeranno con il gruppo. Diversamente dal modello tradizionale delle visite guidate, l’approccio della mediazione ricerca e favorisce la discussione e il confronto riguardo le opere d’arte con il gruppo di visitatori. Il mediatore scandisce il ritmo della visita per lasciare che le domande dei visitatori possano emergere, per raccogliere riflessioni ed essere in grado di discutere le varie opinioni dei partecipanti, così che la percezione del gruppo stesso possa evolversi sulla base della comprensione collettiva dei progetti esposti. Ogni tour dura approssimativamente un’ora e mezzo ed è dedicato a una delle principali sezioni de Il Giardino Planetario: Garden of Flows, Out of Control Room o City on Stage, e include una selezione di lavori corrispondenti alla sezione scelta.

Iscriviti di persona alla biglietteria del Teatro Garibaldi. Manifesta 12 Palermo Via Teatro Garibaldi 46/56, 90133 Palermo +39 091 6230804

Il calendario delle visite guidate gratuite:

1.Garden of Flows open tour (Orto Botanico o Palazzo Butera): Martedì 18:00 – 19:30 in inglese o in italiano (se non ci saranno partecipanti che parlano inglese) Sabato 18:00 – 19:30 in italiano *In ottobre e novemebre gli Open Tours all’Orto Botanico iniziano alle 17:00

2.Out of Control Room open tour (Palazzo Forcella Di Seta o Palazzo Ajutamicristo): Mercoledì 18:00 – 19:30 in inglese o in italiano (se non ci saranno partecipanti che parlano inglese) Venerdì 18:00 – 19:30 in italiano

3.The City on Stage open tour (Quattro Canti Area): Giovedì 18:00 – 19:30 in inglese o in italiano (se non ci saranno partecipanti che parlano inglese) Domenica 18:00 – 19:30 in italiano

L'accesso alle sedi prevede un biglietto di ingresso, ecco quanto costa:

Local Season Pass: 10 € Solo per residenti in Sicilia. Valido per più ingressi in tutte le sedi della biennale fino al 4 novembre 2018.

Family Local Season Pass: 20 € Solo per residenti in Sicilia. Valido per 2 adulti e un massimo di 3 minori, e consente più ingressi in tutte le sedi della biennale fino al 4 novembre 2018.

Family 1-Day Ticket: 30 € Valido per un solo giorno, per 2 adulti e un massimo di 3 minori, e consente più ingressi in tutte le sedi della biennale.

1-Day Ticket: 15 € Valido per più ingressi in tutte le sedi della biennale per un solo giorno dal momento del primo accesso.

3-Day Ticket: 25 € Valido per più ingressi in tutte le sedi della biennale per tre giorni consecutivi a partire dal primo accesso.

Le immagini presenti in questo articolo sono di Manifesta 12

articolo di

Valentina Bruno

Autore: