Cinema e Tv
671

Missione Cuccioli

Lunedì 9 settembre alle 20,30 su DeAKids e alle 21,30 su DeAKids+1 è iniziata la quinta stagione di “Missione Cuccioli”, il programma che accompagna i piccoli padroncini tra i sette e gli undici anni all’adozione di un cucciolo.

 

Anche quest’anno il dog-trainer professionista di riferimento sarà Simone Dalla Valle, un laureato di Milano in Lettere e Filosofia che a un certo punto ha deciso di seguire la sua passione per il mondo animale e, in particolare, per quello canino. Ha conseguito il diploma di Educatore/Istruttore cinofilo e, dopo una serie di corsi, ha imparato sul campo a conoscere e relazionarsi con cani di ogni taglia. Da sempre affascinato dal comportamento animale, decide di studiare a fondo il rapporto tra cane e uomo. In particolare, quello di cui si occupa è il recupero di cani traumatizzati da esperienze molto negative, nell'intento di rendere più facile una possibile adozione restituendo loro la fiducia e l’affetto per i futuri padroni.

 

Il programma si articola tra fiction e reality: di puntata in puntata vediamo episodi di vita quotidiana all'interno di una famiglia e interviste ai singoli componenti. Di solito sono i figli che vogliono fortemente un cucciolo, mentre da convincere sono i genitori, o uno solo dei due.

 

Simone, che abita in una casa nel bosco, riceve il videomessaggio d’aiuto in un dvd tra le fauci di uno dei suoi fedeli compagni e prontamente si prodiga per dare una mano ai piccoli che lo contattano raggiungendoli con il suo fuoristrada rosso, inconfondibile per l’adesivo di un cane sullo sportello. Prima rivolge loro delle domande sul perché vogliano un cane, di che taglia, e come intendano educarlo. Poi li porta al canile e mostra loro tre opzioni di scelta in base a quelle che erano state le loro richieste.

 

La fase successiva è insegnare ai bambini e ai loro genitori come si addestra un cane e come funziona il suo corpo.

 

È un programma molto interessante perché grazie alla preparazione di Simone si imparano le differenze fisiche e comportamentali tra le varie razze e tra le varie età di un cane, ma si impara anche che la razza “pura” di un cane non è la cosa più importante, visto che ci sono tantissimi meticci nei canili che aspettano solo di trovare una famiglia.

 

È molto educativo e profondo anche il messaggio che trapela dalle storie che ogni lunedì ci vengono mostrate: i bambini che crescono con un cane imparano presto a prendersi cura di qualcuno, sviluppano una grande sensibilità nei confronti degli altri e stringono con la natura un rapporto più forte. Inoltre, portando il loro cane in giro e facendolo socializzare, imparano anche loro ad essere aperti e gentili con chi si trovano davanti, consapevoli di quanto sia importante il rispetto e quanto sia, invece, dannosa la cieca sopraffazione.

 

Autore: