Ricette
706

Ratatouille o per meglio dire

Adoro l’estate perché regala alla cucina odori e  sapori indescrivibili. La varietà della frutta e degli ortaggi che ci offre questa stagione permette sicuramente di variare ed arricchire  le nostre ricette. Peperoni, melanzane, pomodori,  zucchine, verdure che troviamo tutto l’anno dal nostro fruttivendolo poiché coltivate in serra, raggiungono la loro naturale maturazione proprio in questa stagione, e allora diamo il via a tante ricette fresche e saporite.

 

Oggi vi presenterò la ricetta della ratatouille o come viene chiamata a Palermo “canazzo”, che rappresenta un ottimo contorno e perché no anche un buon piatto unico (magari con l’aggiunta di patate). Di seguito gli ingredienti, ma le quantità non verranno specificate poiché ciascuno di noi potrebbe preferire un ortaggio ad un altro.

 

Ingredienti :

Peperoni q.b

Zucchine q.b

Carote q.b

Funghi q.b

Cipolla q.b

Patate q.b

Pomodorini  q.b

Basilico

Olio, sale, pepe

 

Molti di noi non amano il peperone che può dare problemi di digestione. Tempo fa mi hanno suggerito un trucco per rendere digeribile questo ortaggio evitando di spellarlo: tagliatelo a tocchi e privatelo dei semini interni,  mettetelo in acqua con una presa di sale per 1 ora e mezza circa.

 

Trascorso questo tempo prendete una padella e versate i peperoni che avrete sciacquato, un po’ d’olio e coprite con un coperchio. Lasciate andare per circa 10 minuti. Nel frattempo lavate e tagliate tutte le verdure a pezzi abbastanza grossi. Non appena i peperoni si saranno ammorbiditi versate nella padella tutte le verdure tranne i pomodorini. Salate, pepate e lasciate cuocere per circa 30 minuti mescolando ogni tanto e gli ultimi 5 minuti aggiungete i pomodori. A fine cottura spegnete e cospargete con una buona manciata di basilico.

 

Servite la vostra ratatouille tiepida o a temperatura ambiente, sarà ancora più buona.

Buon Appetito!

Ricetta per celiaci e per donne in gravidanza

 

 

Autore: