Ricette
381

Ricetta seppie e piselli

La ricetta che vi presenterò oggi è un secondo a base di pesce, molto saporito ma allo stesso tempo leggero: seppie con piselli.

 

Non fa parte della nostra tradizione regionale, padrona a mio avviso dell’utilizzo del pesce nella propria cucina, ma di tradizione veneta e laziale. Rappresentano un buon secondo sia per una casalinga cena informale sia per una cena elegante con i vostri ospiti.

La ricetta che vi propongo in realtà è una rivisitazione di quella tradizionale che prevede l’utilizzo di un po’ di pomodoro, io la preferisco bianca ed è così che oggi ve la racconto.

 

Ingredienti per 4 persone:

Seppie già pulite 1 kg

Piselli (surgelati) 500 g

Mezzo bicchiere di vino bianco

Sale e pepe q.b.

Olio evo (extra vergine d’oliva)

Uno spicchio d’aglio

Un cipollotto

 

 

 

 

Rosolate in una padella le seppie con l’olio e lo spicchio d’aglio, sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare. Eliminate l’aglio, salate  poco e pepate a piacere, coprite la padella e fate cuocere per circa 15 minuti, controllate che vi sia abbastanza liquido di cottura in caso contrario aggiungete dell’acqua.

 

In un tegame a parte rosolate il cipollotto, tagliato finemente, con un po’ d’olio; unite i piselli e un po’ d’acqua, salate e lasciate andare sino a cottura ultimata (dipende molto dalla marca che utilizzate), lasciateli  al dente così da terminare la cottura con le seppie.

 

 

Unite dunque i piselli alle seppie e lasciate andare per altri 5 minuti circa. Se lo gradite, a cottura terminata, potete spolverizzare con una manciata di prezzemolo.

 

Potete servire il piatto accompagnandolo con  del riso basmati bollito o, perché no, anche con una buona polenta come da tradizione veneta!

 

 

 

 

 

Un’idea interessante è quella di utilizzare la ricetta anche per preparare il condimento di un buon piatto di pasta. In tal caso dovreste solo tagliare la seppia un po’ più piccola ed utilizzare un formato di pasta che possa ben raccogliere il condimento come delle conchiglie o delle lumache, non ve ne pentirete!

 

Ricetta per celiaci e per donne in gravidanza

Buon appetito!

 


 

 

 

 

 

Autore: