A prova di Shopping
515

Sandali o flip-flop?

 



Sole, caldo, mare o montagna, ovunque siate con i vostri bambini, di certo starete godendo a pieno questa bella stagione.

 

Con il caldo è arrivato il tempo delle vacanze, dei gelati, dei pantaloni corti e degli abiti freschi, ma anche dei sandali e delle ciabatte.

 

 

 

 

E, come ogni cosa che riguardi i vostri piccoli, anche le scarpe meritano una certa attenzione. Partiamo subito dal presupposto che la scarpa ideale dovrebbe essere in grado di accogliere con cura e delicatezza il piede del bambino, senza limitarne i movimenti, ma sostenendo la caviglia e, inoltre, non dovrebbe provocarne una eccessiva sudorazione.

 

Per i bimbi fino a due anni, la scarpa più consigliata è quella semiaperta, ovvero quella che presenta alcune aperture, ma che rimane chiusa al tallone e sul davanti, così da proteggere il piede e al contempo sostenerlo.

 

 

Seppure i sandali siano più adatti ai bimbi più grandi, questo non significa che si debba riporre meno attenzione alla loro qualità. Ecco le caratteristiche indispensabili:

 

    • i materiali di realizzazione devono essere traspiranti;


    • il fondo antiscivolo;


    • la forma comoda, con rinforzi laterali e punta ampia;


    • la suola flessibile, soprattutto nella parte anteriore, così da permettere la normale flessione delle dita rispetto all’avampiede.

 

Per tutte le amanti di tendenza mare, ecco la cattiva notizia: anche in piena estate e a mare, le infradito o flip flop sono particolarmente sconsigliate per la salute del piede del vostro piccolo, oltre che pericolosamente adatte a farlo inciampare!

 

Perciò, se proprio volete che i suoi piedini siano del tutto liberi di gioire della bella stagione, sarebbe meglio farlo lasciandolo camminare a piedi nudi, magari sulla spiaggia, in riva al mare.

 

Autore: