Mondo mamma
329

Terzo trimestre

Il terzo trimestre è in gran parte dedicato all'aumento del peso del bambino e al perfezionameno delle funzioni di tutti gli organi fino alla nascita, ma soprattutto state per diventare mamme!

27ª- 30ª settimana

Il cervello del bambino è in una rapida fase di sviluppo e questo permette alle connessioni fra neuroni di controllare le funzioni corporee.

I cinque sensi si affinano, così il bambino adesso è in grado di percepire meglio i suoni gli odori, i sapori ed i suoi occhi cominciano a distinguere la luce. Lo scheletro si sta indurendo, il tono muscolare migliora, il midollo osseo sostituisce il fegato nella produzione dei globuli rossi, gli apparati genitali si stanno definendo, il grasso si deposita sotto la cute, che inizia a prendere il colorito roseo tipico dei bimbi appena nati. Il peso è in continuo aumento, lo spazio comincia a ridursi e i movimenti, come un calcio o il sinhgiozzo, sono percettibili in modo più netto e da sotto la pancia potrebbe vedersi una parte del bambino, come il piede o il gomito.

31ª- 36ª settimana

In questo periodo, grazie ad una ghiandola chiamata Timo, il sistema immunitario inizia a produrre i primi anticorpi. Il grasso che si sta depositando sotto la cute, le conferisce un aspetto più liscio e aumenta il peso del bambino; i capelli si infoltiscono, le unghia sono completamente formate, gli arti e tutto il resto del corpo sono prorporzionati alla testa. All'interno del liquido amniotico, che ha già raggiunto la sua quantità masima, il bimbo respira grazie al surfattante, una sostanza che riveste gli alveoli polmonari e ne previene il collasso. Adesso anche la testa si muove compiendo movimenti rotatori da destra verso sinistra, ma i movimenti di tutto il corpo, a causa dello sapzio sempre più ridotto, diventano più lenti e meno frequenti.Il bambino passa quasi tutto il suo tempo a dormire e sognare.

37ª- 41ª settimana

Alla fine della trenatasettesima settimana la gravidanza è considerata al termine: d'ora in poi il bambino potrebbe nascere in qualunque momento. Nel frattempo continua a prendre peso, cambia la sua posizione da podalica a cefalica, ovvero si gira a testa sotto e se questo non accade naturalmente, il medico può effettuare una manovra che lo aiuti a spostarsi correttamente. Mentre tutte le ossa si induriscono, quelle del cranio rimangono molto più elastiche per permettere il passaggio nel canale del parto. Tutti gli organi funziono perfettamente, scompaiono la lanugine e la vernice caseosa, che insieme ad altri elementi di scarto vengono ingeriti dal bambino formando il meconio, una sostanza nero - verdastra che verrà espulsa dall'intestino prima o dopo il parto. La placenta comincia ad invecchiare e il cordone ombelicale ha raggiunto la lunghezza dell'intero corpo del bambino. Poichè i movmenti sono oramai impercettibili, negli ultimi giorni di gravidanza attraverso un tracciato sarà possibile monitorare il bambino fino al momento del parto.

A questo punto, è arrivato il momento tanto atteso e manca davvero poco prima di potere abbracciare il vostro bambino: auguri a tutte le neo-mamme!

Autore: