Mondo mamma
497

Test di gravidanza: da sola o in coppia?

Avevo sempre sentito dire che capisci subito di essere incinta, senza dover aspettare il primo ritardo, senza bisogno del test. Qualcuna addirittura sostiene di aver sentito qualcosa al momento del concepimento.

 

Io non sono stata destinataria di queste sensazioni paranormali, la mia gravidanza è stata una bellissima sorpresa. Ovviamente era un desiderio perseguito, ma non era un pensiero fisso e non ho compreso immediatamente tutti i cambiamenti che si stavano verificando.

 

Continuavo ad avere dolori perfettamente confondibili con quelli mestruali perciò imputavo allo stress la causa del ritardo. Alla fine mi sono decisa e ho fatto il test. Ho scelto di farlo sola per due motivi contrapposti: avevo poche aspettative e non volevo creare ansie inutili al mio compagno, ma se il test fosse stato positivo volevo scegliere io il luogo, il momento e il modo in cui comunicare la splendida notizia.

 

E così è stato. Alla visualizzazione della seconda linea rosa sul test è seguito un pianto di felicità, ma dopo un po', ancora incredula, ho creato la mia scena romantica ed è iniziata questa meravigliosa avventura a tre.

Oggi inizia questo viaggio e ho così tanta voglia di gridare al mondo la mia felicità che condividerò la mia esperienza in questo blog, sperando di poter parlare e confrontare le mie sensazioni con altre mamme.

 

Tu come hai comunicato la gravidanza al tuo compagno?

 

Mamma online

Autore: