Mondo mamma
1028

Topless in spiaggia con il pancione

Non sono in generale contraria al topless in spiaggia.

Anzi devo dire che non me ne frega molto, raramente ho visto seni che facevano invidia e per lo più in donne molto giovani che avevano, appunto, l’età dalla loro parte. Altre volte ho visto seni rifatti che, se pur fatti bene, non mi hanno destato nessun particolare interesse, molte volte ho visto cotolette spiaccicate su petti abbronzati. In tutti i casi, non sono né pro né contro, mediamente favorevole direi.

 

Chi sta in topless in spiaggia lo fa (e lo deve fare) con naturalezza e a quel punto poco importa se la vicina di ombrellone riesce ad abbronzarsi anche sull’estrema punta del capezzolo. Altro effetto suppongo mi farebbe vedere una mamma con pancia in bella vista in topless. Onestamente non mi è mai capitato di vederne una, sicuramente non le direi nulla, ma certamente mi farebbe uno strano effetto.

 

Avendo allattato mio figlio per diversi mesi avevo ormai raggiunto una soglia del pudore molto bassa che mi portava a sfoderare il seno ogni volta che il piccolo facesse un lamento. Anche in questo caso con estrema naturalezza, ma ovviamente con una scioltezza che mai avrei pensato di possedere dovendo mostrare in pubblico le mie rotondità. Questo lo dico perché in un contesto non vacanziero in cui bene o male siamo tutti coperti con vestiti sicuramente più coprenti di un triangolino da spiaggia, cercavo comunque un posto appartato per allattare più per rispetto del cucciolo che doveva fare il suo pasto (o doveva bere o voleva un po’ di coccole come è giusto che sia) che per gli occhi di chi guardava o per il mio pudore.

 

Questo stesso principio mi porta ad essere un po’ più infastidita nel vedere topless di mamme con il pancione o topless di mamme con bimbi molto piccoli al seguito. Paradossalmente con la gravidanza e il puerperio ho iniziato a vedere il corpo più come un tempio da proteggere che come una semplice vetrina da mostrare (oddio, sarà anche l’età…).

 

Non voglio passare per bigotta poiché non lo sono e se alcune mamme vogliono comunque sfoggiare le loro grazie che ben venga, naturalmente mi auguro si proteggano accuratamente in gravidanza e abbiano l’accortezza di sciacquare il seno con acqua non salata qualora debbano offrirlo al piccolo. In quel momento il mondo resta fuori. Io preferisco farlo rimanere fuori anche mentre prendo il sole. Voi che ne pensate?

 

Autore: