Libri e giochi
674

Travasi, che passione

Una delle attività amate dai bambini dall’anno in poi (a volte anche prima) è sicuramente quella dei travasi. Spostare piccoli oggetti da contenitori trasparenti a contenitori opachi, piccoli o grandi, li intrattiene per ore.

 

L’attività che potete proporre è ottima da fare in casa quando fuori piove e il parco non è accessibile. Il gioco del travaso va proposto per step graduali di difficoltà in modo da abituare il bambino a questa nuova attività in maniera progressiva.

L’attività di travaso allena la motricità fine, cioè la capacità di manipolare gli oggetti attraverso piccoli movimenti della mano e del polso. Le prime attività devono quindi essere presentate in maniera molto semplice.

 

 

Prendete un cilindro di carta igienica terminato al quale avrete applicato un fondo di cartoncino spesso, riempitelo di pasta (un formato medio-piccolo per iniziare) e date una ciotola dove versare il contenuto. Il travaso, il rumore della pasta sul piatto piaceranno al vostro piccolo che poi vorrà spostare di nuovo il contenuto. Fornite quindi un altro contenitore abbastanza largo per agevolare il travaso e così via. Vedere la mamma che fa per prima questa attività può essere ancora più coinvolgente per il bambino. Con naturalezza prendete il primo contenitore con la pasta e con movimenti lenti travasate il contenuto nella prima ciotola.

 

Vi garantisco che l’entusiasmo per questo gioco li intratterrà per un bel po’. Più diventano grandi più i contenitori e gli oggetti da travasare possono diventare piccoli. Una bottiglia vuota con un imbuto, del sale, del riso o delle lenticchie. Un’idea molto carina per i più grandi può essere quella di travasare delle gelatine colorate,  che potrete  preparare in casa seguendo questa ricetta che vi avevamo consigliato ad Halloween. La consistenza delle gelatine li attrarrà molto e potrebbe essere un ottimo spunto di gioco anche per colorare in maniera particolare un foglio bianco.

 

Attenzione, i travasi portano un po’ di confusione (pastina a terra, lenticchie sparse), ma non temete. Premunitevi mettendo sotto lo spazio di lavoro una tovaglia vecchia per poi raccogliere tutto o fateli giocare direttamente a terra. Il disastro è garantito, ma anche il divertimento!

 

 

Autore: