A prova di Shopping
3406

Un mercato super a Palermo, con spazi a misura di bambino

Lo abbiamo visitato in anteprima, scoprendo e scovando tutti gli spazi, angoli ed aree dedicate ai piccoli.

Un nuovo mercato, un nuovo modo di concepire l'esperienze del sapore e del gusto, un luogo nuovo che è anche a misura di bambino.

Dall'area giochi esterna, con il gioco vintage ma sempre evergreen del oiedino (o campana), spazio al ristorante con seggioloni per i più piccoli ed un bookshop con angolo kids.

Tutto questo al Sanlorenzo Mercato che apre a Palermo al 288 di via San Lorenzo, nei locali di un’antica agrumaria degli anni ‘40, restaurata accostando la struttura originale con inserti di design moderno e particolare attenzione al riuso.

Nove botteghe con una selezione di circa 2800 prodotti (di cui il 40% freschi di giornata) da 250 fornitori scelti in tutto il territorio siciliano, secondo una logica di filiera corta e sostenibilità: una grande corte del gusto dove fare la spesa o mangiare sul posto pietanze cucinate espresse dalle botteghe, secondo ricette della tradizione locale. 

Uno spazio dedicato ai bambini all'interno del programma Sanlorenzo Bimbi, segui il calendario delle attività sulla nostra rubrica eventi.

Un progetto, firmato dall’architetto Chiara Mazzarella, che vede anche l’inserimento di un orto-giardino (dedicato ai più piccoli ma piacevolissimo anche per i grandi) attorno a cui si sviluppa un grande portico, tra i profumi di decine di piante aromatiche e da frutto.

Sanlorenzo Mercato è un vero e proprio mercato coperto che raccoglie in modo rappresentativo alcune tra le più interessanti realtà enogastronomiche della Sicilia, selezionate nel corso di circa due anni di ricerche. A cominciare dai presìdi Slow Food, fino a tutti gli altri prodotti che danno origine alla straordinaria biodiversità del “micro-continente” Sicilia, che con i suoi 29 prodotti tra DOP e IGP e 41 presìdi, non ha paragoni con nessun’altra regione italiana e gioca un ruolo da leader nel bacino del Mediterraneo. “La chiave è il rapporto diretto con i produttori locali”, dice l’ideatore di Sanlorenzo Mercato Dario Mirri. “In Sicilia c’è una realtà produttiva eccezionale, che però non ha spesso forza e strutture per raggiungere il mercato. Sanlorenzo si propone come vetrina e collettore per queste realtà, senza intermediari.
Così si azzera la filiera e si garantisce un prodotto di grande qualità a un prezzo accessibile, come anticamente succedeva nei mercati storici. Sanlorenzo eredita questo patrimonio culturale, innovando però la formula con tutti i servizi utili della grande distribuzione, come la sicurezza, il pagamento elettronico e soprattutto la garanzia di un percorso sano e controllato di tutti i cibi, dal produttore al banco.
Il Mercato è di chi lo vive. È un posto che consegniamo al quartiere e alla città”.

Autore: