Tempo libero
220

Una domenica a misura di bimbo con il «Food & Kids»

La seconda edizione di “Food and kids” approda domenica 22 ottobre a Sanlorenzo Mercato tra giochi, laboratori e menù speciali per bambini.

Giunge al giro di boa “Le Vie dei Sapori”, il ciclo di incontri-Sandegustazione con le eccellenze dell’enogastronomia siciliana che venerdì 20 ottobre vede protagonista l’uva da tavola.

IL PROGRAMMA COMPLETO

 

Domenica 22 ottobre: “FOOD AND KIDS”

Sanlorenzo Mercato ospita la seconda edizione di Food and kids, una giornata interamente dedicata alla sana alimentazione dei bambini (in collaborazione con Palermobimbi). Il cibo e le sue declinazioni nel mondo del bambino - benessere, nutrimento, scoperta, crescita, tradizioni, mestieri - sono assoluti protagonisti di una domenica tutta da vivere.

Un menù specifico, fatto di pietanze gustose, sane e invitanti pensate proprio per i più piccoli, ma anche tanti laboratori, percorsi, attività a tema per scoprire il cibo giocando.

Baby chef per un giorno

I bambini avranno anche la possibilità di diventare "chef per un giorno", partecipando a una vera cooking class con lo chef Francesco Giuliano. Ad arricchire gli appuntamenti della giornata, il mercatino del baratto dei bimbi, il “book crossing” con cui scambiare i libri, e poi i laboratori dedicati al giardinaggio e alla botanica, il teatrino delle marionette, le lezioni di yoga.

Rispetto della natura, stagionalità del cibo, ma anche nutrizione sin dalla prima infanzia.

Un'area per l'allattamento

Pensando alle mamme e ai neonati per l’occasione una zona del Mercato sarà interamente dedicata all’allattamento, con consulenze sulla nutrizione, confronti con esperti, consigli utili, e poi laboratori, letture e dimostrazioni sull’arte di portare in fascia i bimbi e un momento speciale dedicato alla poppata libera.

Workshop e talk show

La giornata a misura di bambino lascia spazio anche al mondo dei genitori, tra workshop, talk show e info point dove confrontarsi e sperimentare sane ricette per tutta la famiglia.

10.30 - “Bambini e alimentazione. Nutrirsi bene per vivere sani. Comportamenti alimentari nei bambini: impariamo ad ascoltarli!”, tavola rotonda con Liliana Fogazza, docente di Scienze dell’alimentazione al liceo Danilo Dolci di Palermo, la psicologa Tiziana  Lo Nigro, il medico dentista Ugo Mazzola, l’allergologo Gabriele Di Lorenzo e la nutrizionista Ilde Campisi.

12.30 - La presentazione in anteprima di “Fa’ la cosa giusta! Sicilia”, una delle più importanti fiere italiane del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. Ad intervenire Lella Feo e Alessandra Perrone, del Comitato “Fa la cosa giusta! Sicilia” che da anni lavora insieme alle scuole e alle associazioni per costruire una cultura diversa del consumo, più equa e sostenibile per tutti. Dal riciclo all’impiego delle risorse, all’alimentazione, sono tanti i progetti rivolti a bambini e ragazzi nella IV edizione della fiera che si terrà a Palermo dal 10 al 12 novembre prossimi. Un programma che coinvolge istituzioni, associazioni e servizi etici.  “Al progetto scuola di FLCG – dice Nino Lo Bello del Comitato Fa La Cosa Giusta Sicilia – hanno già aderito quasi 1500 studenti. La fiera sarà l’occasione per coinvolgere altri istituti e portare avanti anche tra le giovani generazione il valore dell’economia circolare”.

Si prosegue nel pomeriggio con il talk “Baby food e il marketing aggressivo. Pratiche educative e scelte alimentari”, tavola rotonda con la logopedista Francesca Di Maria, Claudia Pilato dell'associazione “L'arte di Crescere”, Annalisa Monteleone dell’associazione Casa dei Bimbi e R.E.A., Francesca Cerami dell’IDIMED - Istituto per la Promozione e la Valorizzazione della Dieta del Mediterraneo.

LE VIE DEI SAPORI

Venerdì 20 ottobre – Penultimo appuntamento a Sanlorenzo Mercato con “Le Vie dei Sapori”, il ciclo di incontri dedicati all’eccellenze dell’enogastronomia siciliana, realizzati in collaborazione il Corso di laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari dell’Università di Palermo e l’Associazione Cuochi e Pasticceri di Palermo. Protagonista l’uva da tavola di Canicattì, prodotto IGP dalla buccia sottile, pochi vinaccioli e polpa compatta.

Alle 18.30 si apre il talk show con Rosario Di Lorenzo, docente di Viticoltura del dipartimento di Scienze agrarie alimentari e forestali dell’Università di Palermo, e Dario Brucculeri, agronomo dell’azienda Golden Grapes. Insieme si confronteranno sulle peculiarità dell’uva Italia, sull’uva senza semi e sulle diverse varietà commerciali odierne, ma anche sulla problematica del packaging.

A seguire la degustazione di un piatto tematico che vede l’uva combinata con merluzzo, cicoria, miele di castagno e marmellata d’uva a cura di Rosario Picone, chef dell’Associazione Provinciale Cuochi e Pasticceri di Palermo. “Il piatto si chiama Il profumo del Mare e la Vendemmia perché ho voluto incrociare materie prime di stagione, di terra e di mare, creando un mix tipicamente autunnale– spiega lo chef Picone.

Un viaggio alla scoperta dell’uva da tavola che si innesta nel più ampio percorso de “Le vie dei Tesori” e che coinvolge anche i più piccoli con il laboratorio per bambini a partire dalle 17.00 organizzato da PalermoBimbi dedicato alla scoperta dei diversi tipi di uva e alla creazione di sculture con i chicchi.

Grazie alla sua posizione geografica e alle caratteristiche climatiche, la Sicilia è oggi la seconda regione italiana per la produzione di uva da tavola. La coltivazione in forma intensiva dell’uva da tavola è iniziata intorno agli anni ’70, in sostituzione di colture come il grano, il mandorlo o la stessa vite da vino. Oggi l'uva da tavola in Sicilia ha punti di forza e punti di debolezza nel contesto internazionale tutti da scoprire.

L'uva da tavola italiana è un prodotto vocato all'export: su una produzione nazionale di circa un milione di tonnellate l'anno le esportazioni superano le 480mila tonnellate e, nel 2016, sono cresciute del 3% rispetto all'anno precedente. Il trend in crescita è legato alla distintività del prodotto italiano, all'innovazione, alla ricerca e a una ritrovata promozione dell'uva da tavola. In Sicilia, seconda regione produttiva italiana con quasi 377 mila tonnellate, alle spalle della Puglia (620 mila tonnellate), emerge l'Uva Italia Igp di Canicattì.

Prossimo e ultimo appuntamento con Le Vie dei Sapori il 27 ottobre, per celebrare e assaggiare le eccellenze del territorio, in compagnia di produttori, docenti universitari e chef, tra showcooking, talk show e degustazioni. In contemporanea con gli eventi, anche i laboratori del gusto dedicati ai più piccoli: Buoni da mangiare, divertenti per giocare, alle 17 a Sanlorenzo Mercato. 

Autore: